In arrivo rincari per il prezzo del gas

Ma per ora la crisi libica non ha colpe. Sotto accusa il regime semi-monopolista della distribuzione

Mentre le forniture dalla Libia si stanno interrompendo, a partire da aprile è in arrivo un altro rialzo sulle bollette energetiche. La notizia è stata diffusa da Federconsumatori, secondo cui dal secondo trimestre 2011 il gas trasportato e consumato in rete dovrebbe infatti aumentare di prezzo a carico delle famiglie consumatrici di circa 10 euro annui, in media, considerando i consumi di una famiglia-tipo.

Ma, per ora, la difficile situazione del Paese nordafricano non è sul banco degli imputati. In Italia il gas è sempre più caro perché soffre di scarsa concorrenza e di scarsità di infrastrutture. A ribadirlo il 7 febbraio scorso è stata proprio l’AEEG, Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, sottolineando come “l’operatore dominante Eni controlla ancora l’84,5% della produzione nazionale e direttamente o indirettamente, oltre il 60% delle importazioni”.

Per quanto riguarda il gas, calcolato solo il primo trimestre, l’aumento su base annua è stato di 13 euro, cui vanno ad aggiungersi, secondo Federconsumatori, gli altri 92 euro di rincari su base annua come risultato degli aumenti del 2010.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In arrivo rincari per il prezzo del gas