Rimesse immigrati valgono 5,5 miliardi di euro, in Lombardia la crescita maggiore

Le Filippine con 102 milioni di euro sono il primo Paese di destinazione

(Teleborsa) Sono pari a 5,5 miliardi di euro le rimesse degli immigrati nel nostro Paese. La crescita maggiore si è registrata in Lombardia dove, in controtendenza col dato nazionale (-1,5%), le rimesse segnano un +3,3% a 1,2 miliardi, pari il 22% del totale italiano. In altre parole, sono circa mille euro a testa che ogni immigrato invia nel Paese di provenienza. E’ quanto emerge dal rapporto della Camera di Commercio di Milano, che sottolinea come il capoluogo lombardo sia per numeri secondo solamente a Roma a livello nazionale, con l’11,5% totale e 605 milioni di euro, contro il 15,6% della Capitale.

Le Filippine con 102 milioni di euro (17% del totale) sono il primo Paese di destinazione e crescono del 7,3%. Al secondo posto il Peru’ con quasi 80 milioni di rimesse, +9,1%, seguito dall’Ecuador, terzo con 43 milioni di euro, +9,1%.  Continua invece la crisi delle rimesse verso la Cina che tra 2013 e 2015 passa dal primo posto con quasi 220 milioni di rimesse al quarto con 42 milioni (-47,4% in un anno, 38 milioni di euro in meno). Il Paese verso il quale le rimesse sono cresciute di piu’ in termini assoluti e’ il Bangladesh, +8,7 milioni di euro in un anno e +28,7%, ma crescono anche le rimesse verso Pakistan (+44%), Bolivia (+26,5%) e Georgia (+25,8%).

Crescono anche le imprese di stranieri: in Lombardia sono quasi 95 mila nel 2016, in crescita del 5,3% in un anno. A Milano sono 43.570 mila in crescita dell’8,3% in un anno, oltre 3 mila imprese in piu’. Di queste, la maggior parte, oltre 33 mila, sono imprese individuali. Tra le comunita’ piu’ attive a Milano egiziani, cinesi e marocchini. Poi i bengalesi che nel 2016 superano i rumeni, quinta nazionalita’.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rimesse immigrati valgono 5,5 miliardi di euro, in Lombardia la cresci...