Rc auto, quanto hanno risparmiato le assicurazioni. “Ora i rimborsi”

Nel corso della presentazione della relazione del 2019, il presidente IVASS ha spronato le compagnie a risarcire gli automobilisti

Il nuovo Coronavirus ha avuto un effetto dirompente sul settore automobilistico mondiale. Fabbriche ferme un po’ ovunque, acquisti bloccati al palo (con le aziende produttrici alla ricerca di un modo per tornare a vendere) e traffico praticamente inesistente in tutto il mondo. La quarantena e lo smart working hanno infatti tenuto tutti in casa per circa 3 mesi, facendo così diminuire in maniera sensibile il traffico.

Così, fa sapere l’IVASS (acronimo di Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), il numero dei sinistri stradali è praticamente crollato, così come il numero di furti di auto e di atti vandalici nei confronti dei veicoli. Il risultato è stato piuttosto positivo, per le compagnie assicuratrici: la minor incidenza di sinistri stradali ha fatto sì che gli assicuratori abbiano risparmiato su ogni singola polizza RCA diverse decine di euro. Una situazione che, spiegan dall’IVASS, dovrebbe spingere le compagnie a offrire forme di ristoro ai loro associati. Altrimenti detto, gli automobilisti dovrebbero essere rimborsati per i mesi di assicurazione non goduta.

IVASS: calano incidenti e costi per le compagnie

L’Istituto di vigilanza ha presentato, nella giornata di oggi, la Relazione sulle attività del 2019. Il presidente Daniele Franco, però, ne ha approfittato per fare il punto della situazione sui primi mesi del 2020, su come si è evoluta la situazione e quale potrebbe essere l’esito del calo della circolazione per compagnie e assicurati.

Secondo i dati IVASS, nei primi mesi dell’anno la circolazione delle auto è diminuita del 50% circa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Questo, afferma il presidente Franco, ha consentito “di quantificare per le compagnie un risparmio medio variabile tra 36 e 41 euro per polizza“.

Un dato che si inserisce all’interno di un trend di calo dei prezzi delle polizze RCA. Secondo i dati diffusi dall’Istituto, nel corso dell’anno passato i costi delle assicurazioni auto sono calati del 2,7% mentre, negli ultimi 6 mesi, il calo è stato circa 9 volte superiore. Chi ha rinnovato la polizza nel corso del 2020, dunque, ha potuto godere di un calo dei prezzi del 22% circa.

Rimborsi RC auto immediato e diretto

Nel corso del suo intervento, il presidente Franco ha sottolineato che, se i dati preliminari di questa prima metà dovessero trovare conferma, il rimborso delle assicurazioni auto dei mesi non goduti non potrebbe più essere procrastinabile.

“Per le compagnie un risparmio oggettivo c’è stato, se i dati confermeranno questo risparmio, è opportuno che si arrivi a un ristoro immediato e diretto della clientela“. L’IVASS, in particolare, vorrebbe riproporre uno schema simile a quello già proposto in Paesi come Francia e Germania, dove gli assicurati hanno ricevuto un bonifico tra i 20 e i 30 euro a mo’ di ristoro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rc auto, quanto hanno risparmiato le assicurazioni. “Ora i rimbo...