Rc auto, tagliati i risarcimenti assicurativi per danno alla persona

La riduzione potrà arrivare fino al 50% rispetto ai criteri attualmente applicati dai giudici

Stangata sui risarcimenti assicurativi fino alla metà rispetto all’attuale prassi consolidata dalla giurisprudenza. La virata è contenuta nella bozza di decreto all’esame del Consiglio dei ministri. Dunque si prospetta una vera e propria rivoluzione al sistema di risarcimento del danno conseguente a sinistro stradale.
Il decreto agisce lungo due direttive, sia con la Tabella unica nazionale “delle menomazioni alla integrità psicofisica compresa fra 10 e 100 punti d invalidità” sia con quella di liquidazione, relativo al “valore pecuniario”, previsto per il risarcimento.

Il provvedimento è atteso degli operatori da tempo. Infatti nel silenzio del legislatore, l’elaborazione dei criteri di liquidazione del danno era stata fatta dai giudici. In particolare, per esigenza di uniformità, gran parte dei tribunali utilizzavano i sistema elaborato dal Tribunale di Milano.
L’entrata in vigore del decreto fisserà criteri precisi e vincolanti per tutti i giudici.
Secondo alcuni calcoli fatti dal Il Sole 24 Ore, la nuova tabella poterà a un sostanziale abbattimento della liquidazione che sui aggira tra il 40 e il 50% di quanto è liquidato dei tribunali.

Rc auto, tagliati i risarcimenti assicurativi per danno alla pers...