Rc auto più salata nel 2020 per quasi 1,2 milioni di italiani

I dati di Facile.it: a causa di incidenti con colpa nel 2019, peggiorata la classe di merito. Buone notizie, invece, per gli automobilisti "virtuosi"

Si apre con una brutta notizia il nuovo anno per quasi 1,2 milioni di automobilisti che, avendo causato un sinistro con colpa nel 2019, nel 2020 dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, un premio RC auto più caro rispetto a quello pagato l’anno prima.  Lo rileva l’ultimo Osservatorio Rc auto di Facile.it. 

Sorridono, invece, gli automobilisti virtuosi. A dicembre 2019 infatti, secondo l’osservatorio, per assicurare un veicolo occorrevano, in media, 536,16 euro, vale a dire il 7,67% in meno rispetto allo stesso periodo del 2018.

Guardando più nel dettaglio, il profilo di chi quest’anno vedrà aumentare il costo dell’Rc auto, come precisa la nota,  la prima differenza che emerge è legata al sesso dell’automobilista: fra gli uomini solo il 3,51% ha denunciato un sinistro con colpa, mentre la percentuale sale al 4,18% se si analizza il campione femminile

Analizzando il campione in base alle fasce anagrafiche si nota come l’età media di chi vedrà peggiorare la propria classe di merito a seguito di un sinistro con colpa sia pari a 48 anni; gli assicurati con età compresa tra i 18 e i 21 anni hanno registrato valori più bassi, solo il 2,12% ha denunciato un incidente con colpa che farà scattare l’aumento della classe di merito, mentre tra gli over 70 la percentuale sale  al 4,83%.

Se si guarda alle professioni dichiarate in fase di preventivo emerge che al primo posto si posizionano i pensionati, sono loro la categoria che, in percentuale, ha dichiarato più sinistri con colpa (4,55%). Al secondo posto si trovano gli insegnanti, con una percentuale pari al 4,25% mentre medici, infermieri e operatori sanitari si posizionano al terzo posto con il 4,09%. Nel senso opposto, invece, si trovano gli studenti (solo il 2,15% vedrà peggiorare la propria classe di merito a seguito di un incidente con colpa), le forze armate (2,92%) e i disoccupati (2,94%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rc auto più salata nel 2020 per quasi 1,2 milioni di italiani