RcAuto, via libera a decreto antifrodi e Cid via smartphone. Novità

Via libera all'archivio antifrodi e constatazione amichevole via smartphone

Il garante della Privacy ha detto "sì". Con l’imprimatur dell’Authority il decreto antifrodi si avvia al nastri di partenza e l’Archivio Informatico Integrato potrebbe presto diventare realtà.
Si tratta di un complesso data base destinato a fornire le coordinate per individuare i sinistri simulati, quei danni ideati in modo illecito per ottenere risarcimenti, le cui spese non penalizzano solo le assicurazioni ma ricadono su tutti gli automobilisti, costretti a pagare premi elevati proprio a causa dell’elevato numero di frodi presenti nel nostro paese.

 "L’archivio unico – spiega in un articolo Italia Oggi – sarà istituito presso l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (Ivass) e ha lo scopo di consentire alle imprese di assicurazione di verificare il livello di anomalia di ogni sinistro anche prima di pagare l’indennizzo per la loro liquidazione".
La novità non sta nei dati che entrano in possesso di enti e autorità, bensì nella capacità di incorciare le informazioni chiave nello scenario dei sinistri: informazioni provenienti dalla banca dati dei sinistri, dall’anagrafe testimoni e dall’anagrafe danneggiati, dalla banca dati dei contrassegni assicurativi, dall’archivio nazionale dei veicoli, dall’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida e dal Pra (Pubblico registro automobilistico), dalla banca dati contenente le informazioni relative al ruolo dei periti assicurativi, dalle eventuali scatole nere installate sui veicoli.
E dove sorge il sospetto di "anomalie", una sorta di bollino nero allerterà le compagnie. 

LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE ARRIVA SULLO SMARTPHONE
L’idea elaborata da Euresa, raggruppamento europeo di numerose società mutualistiche e cooperative di assicurazione, consiste in un prototipo di constatazione amichevole su smartphone (E-Constat) direttamente ispirato al modulo cartaceo.

Come funzuiona? L’uso dell’applicazione, spiegano gli esperti di CercAssicurazioni, è estremamente intuitivo, quindi alla portata di tutti coloro che posseggano un dispositivo mobile e siano intestatari di una RC Auto, a patto di scaricare l’app sullo smartphone, magari insieme a dati come quelli relativi alla propria polizza e alla patente, in modo da non doverli cercare di volta in volta. E’ proprio l’applicazione a guidare l’utente passo dopo passo nella compilazione del modulo. Tra le utility più preziose, da rilevare in particolar modo quella che mette a disposizione una cartina al fine di realizzare la ricostruzione grafica del sinistro, accludendo anche una fotografia dello stesso.

Ove entrambi gli automobilisti coinvolti nell’incidente si avvalgano dell’app di Euresa, sarà un sistema di identificazione per mezzo di Tag a permettere di scambiare automaticamente i dati tra i cellulari. Grazie a questo semplice procedimento, basteranno pochi minuti per espletare ogni formalità ed inviare, sempre in via automatica, la constatazione amichevole al broker, con relativo rilascio di una ricevuta tramite posta elettronica. 

La constatazione amichevole su smartphone "è una soluzione pratica", che consentirà ai 221 milioni di automobilisti europei di semplificare e accelerare le formalità successive a un incidente. “Al momento di un incidente, si cerca sempre il modulo della constatazione amichevole, che si era sicuri di aver riposto nel vano portaoggetti … Dopo averlo trovato, talvolta lo si deve compilare appoggiandosi sul cofano motore o peggio ancora, sotto la pioggia … e poi si è agitati, si fanno delle cancellature. E non si è necessariamente capaci di disegnare il grafico che descrive le circostanze dell’incidente … La constatazione elettronica è semplicemente una risposta a queste esigenze ed è tra l’altro in linea con il ruolo che il mondo digitale ha assunto nella vita quotidiana di noi tutti", spiega Thierry Jeantet, direttore generale di Euresa.

 VEDI ANCHE
Assicurazioni, confronta le polizze e trova la più conveniente
RC Auto, conciliazione paritetica obbligatoria. Quando conviene
Rc auto, 95 italiani su 100 pagano più della media Ue. Ecco come risparmiare
Rc auto, in arrivo il "contratto base". Caratteristiche e vantaggi

RcAuto, via libera a decreto antifrodi e Cid via smartphone. Novità
RcAuto, via libera a decreto antifrodi e Cid via smartphone. Novi...