Rc auto, in Italia quasi 3 milioni di veicoli circolano senza

È , in pratica, il 6,3% del parco circolante italiano, ma nel Sud Italia si arriva a punte del 10%.

(Teleborsa) Gli automobilisti, o più in generale se vogliamo, le persone, si dividono in due categorie: quelli che fanno letteralmente i salti mortali pur di essere in regola con scadenze, pagamenti e oneri vari e quanti invece cercano di sottrarsi in tutti i modi alle responsabilità “economiche” da onorare e cercano di aggirare l’ostacolo.

In Italia sono più di 2,8 milioni di veicoli che circolano senza assicurazione. È , in pratica, il 6,3% del parco circolante italiano, ma nel Sud Italia si arriva a punte del 10%. A fornire i dati il convegno nazionale organizzato dalla Polizia Stradale che si è svolto a Cagliari a dicembre su: “La sicurezza stradale: tra esigenze di sicurezza, tecniche investigative e tutela amministrativa”. Per lʼAnia, lʼAssociazione nazionale imprese assicurative,  è una vergogna, non solo perché sottrae risorse alle compagnie di assicurazione, ma perché mina la certezza di un risarcimento e llʼautomobilista che ha la sventura dʼincocciare in un veicolo non assicurato.

Insomma, una bella fetta di automobilisti furbetti. Poi ce n’è un’altra che deve fare i conti con aumenti e rincari. Il 2019 ad esempio porta in dote un “regalo” che di certo non farà sorridere la categoria:

RC AUTO, AUMENTO PER OLTRE 1 MILIONE DI ITALIANI – Sono quasi 1,2 milioni di italiani che nell’anno appena iniziato vedranno aumentare il prezzo Rc auto avendo denunciato nel 2018 un sinistro con colpa che ha fatto aumentare la propria classe di merito. E’ quanto risulta da un’analisi di Facile.it su 500 mila richieste di preventivi. Si tratta del 3,83% del campione analizzato, quasi il 10% in meno rispetto all’anno precedente quando ad aver denunciato sinistri con colpa erano stati il 4,22% degli automobilisti alle prese con il rinnovo della polizza Rc auto. Guardando all’andamento delle tariffe RC auto nel corso dello scorso anno, nonostante il calo delle tariffe registrato nel secondo semestre, a dicembre 2018 il premio medio è aumentato toccando i 580,67 euro, il 3,16% in più rispetto allo stesso mese del 2017.

Rc auto, in Italia quasi 3 milioni di veicoli circolano senza