Rc auto e “tesoretto” da lockdown: assicurazioni risparmiano 25 milioni al giorno

Meno traffico, meno incidenti e le compagnie assicurative hanno accumulato un tesoretto di circa 25 milioni al giorno

Esploso all’improvviso, il Coronavirus ha, nel giro di pochissimo tempo, rivoluzionato ogni aspetto della nostra vita, riuscendo a mettere ko persino uno, se non il peggiore, incubo delle nostre giornate: il traffico. A seguito delle misure restrittive che hanno, di fatto, messo in pausa tutto lo Stivale, con annesse limitazioni alla circolazione  – per i veicoli leggeri, che varie fonti (dati provenienti da scatole nere e statistiche di gestori autostradali)  si stima un calo della mobilità attorno all’ 80% – se non per motivi necessari, abbiamo dimenticato ore di file ed interminabili code.

Ed ecco che entra in gioco, sotto più di un aspetto, il sistema assicurativo.  Nelle scorse ore, era stato il Codacons a quantificare l’impatto sulle tasche degli assicurati: considerato che una polizza Rc auto, in media, costa 404 euro, ogni assicurato perde ogni mese 33,6 euro di assicurazione. “Se si calcola che in Italia risultano attualmente assicurate 39 milioni di autovetture, il danno economico per l’ intera categoria degli automobilisti raggiunge la cifra record di 1,3 miliardi di euro al mese “, spiega il Codacons. “Tutto ciò mentre crolla l’incidentalità sulle strade italiane come conseguenza dei limiti agli spostamenti, al punto che i sinistri a marzo sono scesi del -80 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”, fa notare l’ associazione dei consumatori.Questa situazione, sottolinea il Codacons, “da un lato arreca un danno economico a chi continua a pagare l’ Rc auto pur non potendo utilizzare la propria vettura, dall’altro produce un ingiusto arricchimento per le compagnie di assicurazioni, che incamerano i profitti nonostante la circolazione stradale sia di fatto bloccata da settimane”.

RC AUTO E IL TESORETTO DA LOCKDOWN- Meno traffico,  meno incidenti con le compagnie che, come scrive Maurizio Caprino su Il Sole 24Ore. hanno accumulato un tesoretto di circa 25 milioni al giorno che moltiplicati per i 60 giorni di lockdown, fanno quasi un miliardo e mezzo, oltre un terzo dei 4,5 miliardi di utili totali 2018 dell’ intero settore assicurativo. Il triplo degli utili del settore Rc auto.

Anche per questo, col passare dei giorni, sono aumentate le iniziative di vicinanza ai clienti. Il pacchetto è vario: si va dalle dilazioni di pagamento nei rinnovi di polizza, alla flessibilità sulla possibilità di sospendere le polizze in caso di mancata circolazione, sconti sul prossimo rinnovo considerati equivalenti al periodo di lockdown.

Sullo sfondo una domanda: potranno questi soldi tornare nelle tasche dei consumatori? Come sempre, la risposta è complessa. Al momento, impossibile infatti prevedere se il tesoretto da lockdown sarà cancellato da un’ impennata dei sinistri quando la vita riprenderà a ritmi più o meno normali: da un lato, con i limiti anti-contagio ai mezzi pubblici, le persone saranno portate a fare un uso ancora più assiduo dei mezzi privati.

IL “CASO” UNIPOL – Nel frattempo, L’Unc, l’Unione nazionale consumatori ha deciso di presentare un esposto all’Antitrust chiedendo di accertare,la correttezza della campagna promozionale #UnMesePerTe realizzata da UnipolSai Assicurazioni.

Osserva il Presidente UNC,  Massimiliano Dona: “A differenza di quanto si presuppone dal loro slogan, ossia “UnipolSai ha deciso di restituirti un mese di polizza RC auto“, non ti ridanno un mese, bensì te lo scontano sulla eventuale futura polizza, nel caso il consumatore decida di rinnovarla con la loro compagnia. Insomma, non ci sospendono un mese di pagamento adesso, ora che le famiglie sono in difficoltà, ma ci daranno un voucher da utilizzare al momento del rinnovo. […] Insomma, una campagna che mira ad invogliare l’assicurato a non cambiare compagnia, che vuole fidelizzare il cliente. Un mese che più che per te, sembra più utile a loro. Con uno sconto di appena l’8,3%, infatti, mirano a conservare il loro portafoglio clienti. In questo momento di grave difficoltà, non consentiamo a nessuno di giocare con il marketing”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Rc auto e “tesoretto” da lockdown: assicurazioni risparmia...