Rc auto, aumenti fino al 344% in caso di incidente. E i furbetti senza assicurazione raggiungono i 4mln

Quanto grava sul costo della polizza un incidente d'auto? Se si è responsabili di un sinistro la polizza può aumentare di oltre 1000 euro. Intanto l'Aci lancia l'allarme sui "veicoli scoperti": in Italia l'8% del parco circolante si muove senza assicurazione

Quando si circola in auto, la prudenza è la migliore amica del portafoglio – oltre che della salute. In caso di incidente con colpa, infatti, l’assicurazione auto potrebbe aumentare dal 31 al 244%, con rincari annuali che possono superare i 1000 euro.

A rivelarlo è l’ultimo studio dell’Osservatorio SuperMoney, che ha calcolato quanto incidono gli incidenti d’auto sul prezzo della polizza in quattro delle principali città italiane: Milano, Roma, Napoli e Palermo. Penalizzati soprattutto i neo assicurati romani, che in caso di doppio incidente arrivano a pagare 1.650 euro in più l’anno successivo.
L’analisi di è stata svolta prendendo in considerazione due diversi profili di guidatore: l’esperto (classe di merito di partenza CU 3) e il neo assicurato (CU 14). Lo studio è stato condotto confrontando i migliori preventivi per chi non è stato coinvolto in alcun incidente con colpa, per chi ne ha provocato uno nel corso dell’anno precedente e per chi ne ha provocati due nello stesso anno.

Mentre la crisi e il caro polizze colpiscono gli automobilisti, l’Aci lancia un nuovo allarme: si stima che in Italia circolino 4 milioni di veicoli senza assicurazione, pari a l’8% del parco circolante.
I dati, presentati in apertura della 67a Conferenza del Traffico e della Circolazione organizzata da ACI a Roma, sono frutto di un rilevamento parziale, ma ritenuto embelmatico. Le cifre sono il risultato di una proiezione dell’Aci sulla base di una rilevazione condotta incrociando in tempo reale i dati PRA-ANIA dei 41.825 veicoli che nella settimana dal 24 al 30 ottobre 2012 hanno generato 190.391 passaggi registrati dalle telecamere nelle zone a traffico limitato della Capitale.
Dai rilevamenti è stato accertato che il 9% delle auto e il 15% dei motocicli in transito erano senza assicurazione, come il 17% degli autoveicoli promiscui, il 4% degli autocarri e il 2% di autobus e pullman. Spiccano inoltre l’83% degli escavatori/macchine da lavoro e il 66% delle microcar, anche se questi ultimi dati si basano su un campione molto esiguo.
Ma i furbetti senza polizza potrebbero avere i giorni contati. "La stessa metodologia" (l’incrocio dei dati Aci/Ania), si legge nel comunicato dell’Automobil Club "può essere replicata senza costi per lo Stato in tutte le città italiane e ACI si propone come partner istituzionale a livello nazionale e locale”.
L’ultimo nodo da sciogliere però riguarda il Codice della strada,  che, in base all’attuale giurisprudenza,  "permette agli strumenti di telecontrollo di rilevare e sanzionare eccessi di velocità, passaggio con semaforo rosso e violazione delle ZTL, ma non la mancata copertura rc-auto”.
 

Rc auto, aumenti fino al 344% in caso di incidente. E i furbetti senza...