Raggi chiede fondi Olimpiadi per Roma, Governo replica: “Vanno a Parigi o Los Angeles”

Non si placa la polemica dopo il No del sindaco ad ospitare i Giochi nel 2024

(Teleborsa) – “Se attendiamo sempre i grandi eventi per sistemare la città vuol dire che non siamo dei buoni amministratori. Se pensate che dobbiamo sempre aspettare un grande evento per offrire servizi abbiamo una diversa visione di ciò che gli amministratori devono fare”. Dopo il gran rifiuto ad ospitare le Olimpiadi di Roma 2024, prosegue la polemica a distanza fra il sindaco della capitale, Virginia Raggi, e il Governo

Oggetto del contendere, i fondi chiesti dalla Raggi per amministrare la città tutti i giorni“Chiederemo dei fondi al governo per la città di Roma, per tutti i giorni. Io credo che il governo dovrà sottoscrivere un patto per Roma, poi ci sono gli sponsor, i soldi ci sono e li troveremo”, ha detto in audizione in commissione Sport al Senato. Quanto al ‘no’ alle Olimpiadi, spero che nessuno provi a fare di questa scelta un ricatto politico ed economico dicendo se non ti candidi ai giochi ti tolgo anche quei soldi che ti avevo promesso per i giochi perché Roma è capitale d’Italia anche senza i giochi. Chiederemo formalmente al governo di impegnare i fondi che pensava di investire sulla città di Roma per le Olimpiadi, di impegnarli sulla città a prescindere dalle Olimpiadi perché Roma immaginiamo rimarrà in piedi da qui alle Olimpiadi e i romani continueranno a vivere qui”.

Pronta la replica del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, che ha messo le cose in chiaro sulla situazione della capitale, non senza una vena polemica nei confronti del sindaco: “Il Comune di Roma è il Comune più aiutato dallo Stato italiano, grazie ai soldi per il debito, fatto dai romani e pagato dagli italiani. Se il sindaco Raggi non riesce ad averne contezza può agevolmente chiedere al suo assessore al bilancio. O a chi per lui. Siamo pronti al Patto per Roma – ha proseguito il sottosegretario – ma il sindaco Raggi non pensi di bluffare con noi: i soldi che sarebbero arrivati su Roma per le Olimpiadi andranno a Parigi o a Los Angeles. Aver rinunciato alle Olimpiadi toglierà perciò risorse alle periferie romane”.

Numeri alla mano, le Olimpiadi avrebbero avuto un costo complessivo vicino ai 10 miliardi di euro, cifra dalla quale scalare i 5,5 miliardi previsti per l’investimento e la spesa programmata per le infrastrutture nei programmi pubblici per gli stessi anni (2017-2023) per Roma e il Lazio. Per i sostenitori del sì, le Olimpiadi avrebbero avuto un impatto positivo sui redditi e sui consumi delle famiglie per circa 3 miliardi di euro, con benefici vicini ai 2 miliardi per le imprese, con effetti sulle entrate fiscali a livello centrale e locale per 1 miliardo.

Il no della Raggi è stato motivato dal fatto che “alla luce dei costi oggi Roma non può permettersi le Olimpiadi. Partendo da una situazione compromessa non ce la siamo sentita di gravare la nostra città e l’Italia di questi costi. Non ce la siamo sentita, sarebbe stato da irresponsabili, avremmo continuato a togliere soldi a servizi essenziali che lo Stato e gli enti locali devono erogare”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Raggi chiede fondi Olimpiadi per Roma, Governo replica: “Vanno a...