Quanto ci costa il nuovo BTP Italia 2020 e quanto si risparmia con il MES

Il collocamento del nuovo BTP Italia 2020 ha permesso di raccogliere 22,3 miliardi. Ma il MES avrebbe garantito risparmi non indifferenti

Con una raccolta di oltre 22 miliardi di euro tra investitori istituzionali e privati, la collocazione del BTP Italia 2020 è stato un autentico successo. Il Buono del tesoro servirà a finanziare (in parte, ovviamente) i provvedimenti sinora approvati per contrastare gli effetti economici della pandemia da COVID-19 e gli investimenti nel settore sanitario.

Il funzionamento del nuovo BTP Italia 2020 è piuttosto accattivante, per gli investitori: oltre a garantire un rendimento dell’1,4% (il minimi previsto dal Ministero dell’Economia e delle Finanza), prevede alcune premialità per chi deciderà di non interrompere l’investimento prima del termine (5 anni, per l’esattezza). Insomma, un vero e proprio successo? Insomma, a conti fatti, all’Esecutivo sarebbe convenuto finanziare il proprio debito seguendo un’altra strada. Vediamo quale.

Come funziona il BTP Italia 2020: rendimento e premialità

La grande richiesta arrivata da investitori privati e istituzionali (14 miliardi di euro raccolti dai primi, 8 miliardi di euro dai secondi) ha permesso al Tesoro di non dover offrire tassi di interesse troppo elevati. Gli investitori saranno infatti “premiati” con un rendimento dell’1,4% annuo (il minimo previsto), con cedola staccata semestralmente.

Come accennato, però, il funzionamento del Nuovo BTP Italia 2020 prevede alcune premialità che potrebbero consentire agli investitori di raddoppiare questa percentuale. Il tasso è infatti indicizzato al tasso di inflazione, così come il capitale. In questo modo, gli acquirenti non solo vedranno rivalutare i soldi “prestati” allo Stato, ma vedranno anche crescere il tasso di interesse generale. Inoltre, chi manterrà il BTP in portafogli per tutti e 5 gli anni godrà di un bonus dell’8 per mille del capitale investito.

A conti fatti, sostengono alcuni analisti, a fine quinquennio il BTP Italia 2020 potrebbe rendere il doppio rispetto all’1,4% del rendimento “nominale”.

Quanto avremmo speso con il MES

Secondo un’analisi condotta da Bloomberg, però, i 22,3 miliardi di euro raccolti dal Tesoro dovrebbero suonare un po’ come un campanello d’allarme per la strategia finanziaria del nostro Paese. Limitandosi agli interessi dell’1,4%, senza aggiungere alcuna forma di premialità, i 22 miliardi ottenuti in prestito costeranno 1,45 miliardi di euro di interessi nell’arco di un quinquennio.

Se avessimo ottenuto la stessa cifra utilizzando le linee di credito garantite dal MES, invece, gli interessi pagati dalle casse dell’Erario si sarebbero fermati ad appena 110 milioni di euro. Come visto, infatti, il nuovo Fondo Salva Stati garantisce prestiti con un tasso di interesse di appena lo 0,1%. Insomma, un saldo negativo da oltre 1,4 miliardi di euro che, commenta Bloomberg, è “il prezzo”, scaricato sui cittadini, “delle tensioni politiche con l’Europa” sul MES.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto ci costa il nuovo BTP Italia 2020 e quanto si risparmia con il ...