Quando arriva la tredicesima: pubblico e privati, date a confronto

Tredicesima mensilità per i lavoratori, quando arriva: le date a confronto tra pubblico e privato

Il periodo di Natale coincide con una buona notizia per lavoratori e pensionati: dicembre, infatti, è tempo di tredicesima, la mensilità extra rispetto alla retribuzione mensile.

La tredicesima non è uguale allo stipendio: le trattenute fiscali sono più alte e il suo valore raggiunge una percentuale compresa tra l’85% e il 90% di una normale mensilità.  Nel calcolo della tredicesima sono compresi i giorni di assenza giustificata dal lavoro per permessi retribuiti, ferie o congedi retribuiti come maternità e matrimonio. Escluse, invece, le assenza dal lavoro non retribuite.

La data in cui viene versata quella che una volta era chiamata “gratifica natalizia”, non è uguale per tutti ma cambia se a riceverla è un impiegato nel settore privato o pubblico.  Quando arriva la tredicesima? Ecco un confronto dettagliato sulle date in cui viene corrisposta a lavoratori pubblici, privati e pensionati.

Tredicesima 2018: le date per i lavoratori pubblici

A norma di legge, la tredicesima per i lavoratori pubblici viene pagata con il cedolino NoiPA e versata in concomitanza con lo stipendio di dicembre.  Se da gennaio a novembre, la retribuzione viene corrisposta il 23esimo giorno del mese, a dicembre arriva in anticipo. Per gli insegnanti delle scuole materne e elementari il 14esimo giorno, per il personale amministrato dalle direzioni provinciale del Tesoro con ruolo di spesa fissa il 15esimo giorno, per il personale insegnante supplente temporaneo e per gli altri dipendenti pubblici il 16esimo giorno.

Nel 2018, però, la tredicesima è stata pagata a tutti i dipendenti pubblici lo stesso giorno, venerdì 14 dicembre, perché il decreto legge 350/2001 stabilisce che qualora il giorno di paga coincida con un festivo o comunque con un giorno non lavorativo, il pagamento debba essere anticipato al primo giorno utile precedente. Discorso diverso per i pensionati che l’hanno ricevuta l’1 dicembre (accredito alla Posta) e 3 dicembre (accredito alla banca).

Tredicesima 2018, le date dei lavoratori privati

Il pagamento della tredicesima per i lavoratori subordinati del settore privato non ha una scadenza fissa ma varia a seconda dei casi. Il CCNL, contratto collettivo nazionale di lavoro, prevede che la scadenza precisa entro la quale dovrà essere elargita la tredicesima mensilità sia il 24 dicembre. In molti casi, la stragrande maggioranza dei lavoratori la riceve proprio alla vigilia di Natale. La legge, inoltre, lascia la facoltà al datore di lavoro di accordarsi con i propri dipendenti per accreditare a rate la tredicesima mensilità.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quando arriva la tredicesima: pubblico e privati, date a confront...