Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della scuola digitale, distrae e danneggia?

Da tempo si sta parlando di evoluzione nel settore dell'istuzione, di fatti a partire dal 2017 entrerà in vigore la scuola digitale, ma di cosa si tratta, quali i pro e i contro

Molti genitori, sono convinti del fatto che una scuola digitale non faccia bene in quanto può essere dannosa per i propri figli. Per tal motivo, hanno deciso di metterlo per iscritto, spiegando le loro paure attraverso degli articoli e delle testimonianze sia di insegnati che di studenti stessi, i quali ne sottolineano i rischi : dilatazione dei tempi di studio, dispersività, perdita di concentrazione. L’uso anticipato dei media digitali, specie per i più piccoli comporta delle conseguenze molto negative specialmente sulla memoria e sulla concentrazione, sull’autocontrollo, sulle emozioni, sulla propria identità e sulla fase della socializzazione. Basti pensare che nella città di Los Angeles, dopo aver speso molti soldi per investire nella tecnologia nelle scuole, si sta facendo marcia indietro, in quanto ci si è resi conto di quanto danneggia la mente umana.

I genitori italiani si lamentano del fanno che il nostro Paese investe molto di più nell’acquisto di mezzi tecnologici anzichè favorire un approccio maggiore con gli insegnanti. Anche se nonostante gli studi, ancora non è ben chiaro il contributo pedagogico che questa tecnologia possa concedere. Molti sostengono che l’introduzione della tecnologia nella scuola è molto vantaggiosa, ma dovrebbe avvenire in piccole dosi, altrimenti si cadrebbe nel calo di attenzione. Inoltre, la tecnologia non dovrebbe mai e poi mai sostituire l’insegnamento vero e proprio, al massimo affiancarlo per ulteriori approfondimenti. Un consiglio è quello di usare la nuova tecnologia con molta cautela. In alcuni casi, come per i bambini affetti da disprassia o discalculia, l’aiuto del supporto tecnologico è fondamentale in quanto grazie ad essi sono in grado di esprimersi molto meglio ed in modo definito.

E’opportuno non crescere i bambini come dei piccoli robot, ma bensì con una mente pensante. Inizialmente saranno previste soltanto tre ore delle complessive 40 ore settimanali da dedicare all’utilizzo della tecnologia. Su per giù lo stesso tempo che viene impiegato adesso nei laboratori di informatica. Nonostante il Piano nazionale che interessa la realizzazione della scuola digitale ha ottenuto già ben 4 milioni di euro per avviare questo progetto, il dubbio tra gli insegnati, i genitori e gli studenti aumenta sempre di più. Ovviamente lo scopo di questo progetto sarebbe quello di educare i bambini ad usare la rete anche fuori dal mondo scolastico, non soltanto in modo sbagliato, cominciando ad insegnar loro l’uso di power point, excel, word e tutto ciò che vi sia di costruttivo.

Immagini: Depositphotos

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi della scuola digitale, distrae e...