Come verificare i punti sulla patente

Scopri con QuiFinanza come controllare i punti sulla patente e cosa fare per recuperarli. Leggi qui!

Dal 2003 è stata introdotta in Italia la novità della patente a punti che ha segnato un forte cambiamento per tutti gli automobilisti. In caso di infrazioni infatti, oltre alla sanzione pecuniaria, vengono eliminati dalla patente dei punti, per questo è molto importante fare un conteggio corretto e verificare sempre quanti punti sono rimasti sulla patente: ecco come farlo.

Come controllare i punti sulla patente

Con la nuova legge del 2003, ogni persona ha un saldo di punti della patente di 20 e, in base alla condotta alla guida, si può essere premiati con due punti ogni anno se non vengono commesse infrazioni, oppure i punti vengono detratti a seconda della singola infrazione. Il massimo dei punti della patente che si può raggiungere, aggiungendo anche i premi per buona condotta, è di 30 punti.

Un aspetto altrettanto importante riguarda la verifica dei punti della patente per non rischiare di incappare in imprevisti inaspettati: ma come si procede in questo caso? Per rispondere in modo semplice e rapido a questa domanda ormai molto frequente, il Ministero dei Trasporti ha deciso di offrire tre diversi servizi, due online e uno telefonico, che permettono di fare questa verifica in pochissimo tempo e ogni volta che lo si desidera.

Il portale dell’automobilista

Sulla piattaforma online conosciuta come “Il portale dell’automobilista” è stato istituito un servizio ad hoc che si chiama “saldo punti patente” e offre la possibilità di controllare il numero di punti della tua patente. Per accedere a questo servizio, le modalità sono molto semplici:

  • entrare sul sito ilportaledellautomobilista.it ;
  • cliccare su servizi online nella barra in alto a sinistra e flaggare l’opzione “registrati per accedere al servizio di verifica dei punti patente”;
  • dopo questo step è possibile creare un profilo personale, inserendo le informazioni personali richieste tra cui codice fiscale e numero della patente;
  • dopo aver completato tutta la registrazione si riceve una email di conferma per accedere al portale e vedere il saldo dei punti sulla patente.

L’app iPatente

Per sapere quanti punti ci sono sulla patente è possibile anche affidarsi all’app iPatente. Questa app è completamente gratuita ed è stata realizzata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: è possibile fare il download dalla Motorizzazione Civile, dall’Apple Store e da Google Play. In questo modo si potranno effettuare i controlli direttamente dal proprio smartphone, verificando i punti sulla patente, ma anche procedere ad altre operazioni come la verifica della scadenza del documento, della revisione o di altre pratiche importanti.

Verifica punti tramite telefono

Per aiutare gli utenti che hanno poca familiarità con la tecnologia e che desiderano comunque ricevere queste informazioni, è possibile riceverle attraverso una linea telefonica dedicata: bisogna chiamare il numero 848.782.782 e scoprire il saldo dei punti della patente, digitando data di nascita e numero di patente seguiti dal tasto cancelletto. Questo numero verde è attivo 24 ore su 24 e il costo è quello di una classica chiamata urbana.

Come recuperare i punti della patente

I punti della patente vengono decurtati quando vengono commesse infrazioni del Codice della Strada e per ogni infrazione sono descritte precisamente le sanzioni:

  • la decurtazione di 10 punti avviene quando si superano i limiti di velocità di oltre 60 km/h, quando si circola contromano o si effettua un sorpasso in situazioni gravi e pericolose, quando si guida in stato di ebbrezza o si scappa dopo un incidente;
  • la decurtazione di 8 punti viene fatta quando si manca di rispetto della distanza di sicurezza e si causa un incidente, quando si fanno inversioni di marcia in condizioni pericolose o nel caso in cui venga violato l’obbligo di precedenza ai pedoni;
  • la decurtazione di 6 punti avviene quando si superano i limiti di velocità di oltre 40 km/h e quando si violano obblighi di fermata, come lo stop, il semaforo rosso o i passaggi a livello;
  • la decurtazione di 5 punti viene fatta in caso di violazione di obblighi e regole di precedenza e sorpasso e del mancato allacciamento delle cinture di sicurezza;
  • la decurtazione di 4 punti avviene quando si circola contromano o si omette di occupare la corsia più libera a destra, ma anche quando non si consente al pedone l’attraversamento di una strada priva di strisce pedonali;
  • la decurtazione di 3 punti avviene in caso di mancato rispetto di categorie di veicoli o di uso degli abbaglianti in condizioni vietate;
  • la decurtazione di 2 punti viene fatta quando non si rispetta la segnaletica, quando si sosta nelle corsie riservate al transito degli autobus o veicoli su rotaia e negli spazi riservati a veicoli per persone invalide;
  • la decurtazione di 1 punto avviene in caso di utilizzo sbagliato dei dispositivi di illuminazione.

Dopo aver verificato il saldo dei punti, molte persone si chiedono come fare per recuperarli? Oltre a guidare in modo consapevole e attento, evitando qualsiasi tipo di infrazione, è possibile frequentare i corsi dedicati presso le autoscuole e i centri dedicati autorizzati dal Ministero dei Trasporti. Dopo alcune ore di lezione (precisamente 12), è possibile recuperare fino a 6 dei punti persi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come verificare i punti sulla patente