Come prepararsi economicamente all’arrivo di un bebè in famiglia

Una nuova nascita comporta inevitabilmente anche spese extra: ecco come prepararsi, e come risparmiare quando arriva un bambino in famiglia

Quando arriva un bebè in famiglia, oltre all’inevitabile emozione si deve necessariamente considerare anche l’aspetto economico: un bambino richiede attenzioni, anche da quel punto di vista. Ed è bene prepararsi in anticipo, a tutti gli acquisti che quel nuovo arrivo richiederà. È infatti possibile adottare qualche accorgimento per non ritrovarsi, prima o poi, col portafogli vuoto.

Innanzitutto, si può usufruire di tutta una serie di agevolazioni introdotte negli anni dal Governo: il bonus bebè, il bonus nido, gli assegni familiari. Ma anche nella vita di ogni giorno, con un po’ di accortezza è possibile risparmiare. Se si ha in programma di avere più di un bambino, è consigliabile acquistare vestiti neutri, che non possano essere indossati esclusivamente da un maschietto o da una femminuccia.

Non perdete poi di vista le promozioni di supermercati e negozi per bambini: periodicamente, offrono promozioni su beni di prima necessità come i pannolini e gli omogeneizzati. Chiedete l’inscrizione al servizio di newsletter e SMS, così da assicurarvi di non perdervi queste occasioni. Se fare acquisti online, potete iscrivervi a Amazon Famiglia, che dà il diritto al 15% di sconto sull’acquisto dei pannolini. Su Amazon, così come nella maggior parte dei negozi online e e non, è possibile creare anche la Lista Nascita: inserite lì tutto quanto vi occorre per la nascita del bebè, e consegnatela ad amici e familiari in modo che sappiano cosa è più utile regalarvi.

Non fatevi tentare dall’acquisto di vestitini di marchi famosi: i neonati crescono in fretta, e rischiate di sprecare decine e decine di euro per abitini messi magari due sole volte. Prima del parto, portatevi avanti preparando pranzi e cene per le prime settimane dopo la nascita del bebé: eviterete di spendere soldi extra per pasti d’asporto, altrimenti indispensabili quando non avrete il tempo di cucinare.

Non disdegnate il seconda mano, soprattutto per i prodotti più costosi: il trio, il seggiolino per l’automobile. E, una volta terminato di usare un prodotto, rivendetelo ai mercatini dell’usato, su applicazioni come Depop oppure su siti come Armadio Verde: per ogni vestito accettato, si riceve un tot di stelline da spendere per acquistare i vestiti messi in vendita dagli altri utenti (in genere, al costo di 3 o 5 euro l’uno).

Quando si avvicina il momento del parto, compilate una lista con tutto quanto è necessario per preparare la casa all’arrivo del bebè, per l’ospedale, e per i primi giorni di vita del bambino. Continuate così, nelle settimane e nei mesi seguenti, anticipando quanto vi servirà: avrete così un’idea di quello che il mese successivo dovrete spendere. Ed ecco che un nuovo arrivo, alle vostre finanze, non farà più paura.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come prepararsi economicamente all’arrivo di un bebè in fa...