Premio internazionale dei vini biologici. Al via l’ottava edizione

In Germania si sfideranno oltre mille vini da più di venti paesi

Il vino biologico negli ultimi anni ha acquistato quote di mercato sempre più rilevanti e il trend è in continua crescita. I migliori si sfideranno in una della più importanti degustazioni del settore: il Concorso Internazionale per Vini Biologici (bioweinpreis). Lo scorso anno la manifestazione, che si svolge in Germania, ha visto la partecipazione di 1063 vini da 23 paesi differenti.

Vini di alta qualità, una giuria di professionisti e il sistema di valutazione “PAR”, creato dall’enologo Martin Darting, forniscono una valutazione oggettiva dei vini selezionati generalmente riconosciuta. I risultati saranno utili ai produttori e ai consumatori come guida di orientamento.

In particolare i viticoltori potranno usufruire di questa opportunità per avere un punto di riferimento internazionale per i propri prodotti e potenziarne così la diffusione con prestigiosi riconoscimenti.

Quando un vino può definirsi bio? Possiamo parlare legalmente di vino biologico solo da 2012, anno in cui è entrato in vigore il regolamento europeo del settore. La normativa ha stabilito le regole per quanto riguarda la produzione di prodotti vitivinicoli biologici, delineando anche le modalità di vinificazione, approvate dallo Standing Committee on Organic Farming (SCOF), il Comitato permanente per l’agricoltura biologica. Le aziende certificate possono infatti ora riportare in etichetta il logo europeo.

La giuria di bioweinpreis sarà composta da enologi accreditati e qualificati. I vini verranno degustati coperti secondo il sistema PAR, un metodo di valutazione internazionale di 100 punti.

La valutazione dei vini avverrà in base alla rispettiva categoria, origine, livello qualitativo e orientamento del gusto secondo lo schema PAR. I risultati saranno consultabili e riportati nello schema internazionale a 100 punti. I riconoscimenti verranno assegnati nelle rispettive categorie a seconda del punteggio conseguito. Gli organizzatori si riservano il diritto di assegnare premi speciali.

L’eccellenza assoluta si ottiene tra i 96 e i 100 punti; da 90 a 95 si trovano i vini “oro”, da 83 a 89 quelli “argento” e tra i 75 e gli 82 si classificano i vini che comunque meritano una raccomandazione.

Ovviamente al concorso possono partecipare solo vini realizzati con uve biologiche; il termine per l’iscrizione al concorso è il 9 giugno e le degustazioni avverranno dal 30 giugno al 3 luglio.

Fonte: Ecoseven.net

Leggi anche:
Il vino biologico è sempre più richiesto in Italia
Vino, in Vaticano ne bevono il doppio che in Italia
Ue: dopo le quote latte arrivano le quote vino. Cosa cambia per l’Italia
Vinitaly: la classifica dei vini più venduti in Italia
Dove si comprano i vini biologici?

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Premio internazionale dei vini biologici. Al via l’ottava edizi...