Pallavolo, Champions League: quanto guadagnano Novara e Civitanova con la vittoria

Le squadre di pallavolo vincitrici della CEV Champions League 2019, il Civitanova uomini e il Novara donne, si aggiudicano anche premi economici elevati.

Dopo un lungo periodo, l’Italia è tornata a dominare la CEV Champions League della pallavolo, con la vittoria della squadra maschile del Civitanova e femminile del Novara.

Le due squadre hanno riportato il tricolore al Max Schemling Halle di Berlino, chiudendo la stagione conquistando il trofeo più importante nello stesso palazzetto dove la nazionale femminile vinse i mondiali nel 2002.
Quest’anno è stata inaugurata la prima Super Final organizzata dalla Confédération Européenne de Volleyball  (CEV), che prevede una finale secca per entrambi i campionati, maschile e femminile, con un risultato molto positivo. La nuova organizzazione del campionato prevede anche maggiori incentivi dal punto di vista economico per le squadre semifinaliste e finaliste, che rendono la competizione più remunerativa.

Grazie alla presidenza di Aleksandar Boricic, la CEV appare più attenta all’immagine e alla comunicazione, premiando anche maggiormente i club, con una nuova voglia di osare, introducendo a Berlino l’innovativa doppia finale secca, che vede sfidarsi nello stesso giorno le squadre maschili e femminili. Quest’anno, inoltre, il montepremi complessivo è stato fissato a 3.547.000 euro, quasi il doppio rispetto ai 1.871.000 dell’anno scorso. Per la prima volta, la cifra è stata divisa in maniera equa tra la squadra maschile e quella femminile, al contrario di quanto avviene invece per gli Internazionali di Tennis a Roma. Il Novara e il Civitanova, vincendo la Champions League hanno intascato rispettivamente 400 mila euro, una cifra mai vista per la pallavolo, mentre i secondi classificati, il Conegliano e lo Zenit Kazan si consolano con 200 mila euro a testa. I premi non finiscono qui, perché al terzo posto sono stati attribuiti 125.000 euro a testa alla squadra maschile e femminile, oltre a un bonus extra relativo a ogni vittoria e sconfitta registrate nelle ultime quattro fasi della competizione.

Tutte le squadre che hanno preso parte alla Champions League 2019 hanno ricevuto un premio in base ai risultati ottenuti in ciascuna fase della competizione, sulla base delle gare vinte o perse.
Nello specifico per la partecipazione alle semifinali vengono accreditati 15.000 € a vittoria 5.000 € a sconfitta; per i quarti di finale 10.000 € a vittoria e 4.000 € a sconfitta; per il  4 ° Round 7.500 € a vittoria, 3.000 € a sconfitta, mentre per il 3 ° round 5.000 € a vittoria, 2.500 € a sconfitta; per il 2 ° round 3.000 € a vittoria, 2.000 € a sconfitta e, infine, per il 1 ° Round 2.000 € a vittoria, 1.500 € a sconfitta.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pallavolo, Champions League: quanto guadagnano Novara e Civitanova con...