Poste: buoni fruttiferi e libretti diventano digitali. Come sostituire i cartacei

I buoni fruttiferi postali e i libretti di risparmio di Poste Italiane possono essere gestiti telematicamente, effettuando tutte le relative operazioni direttamente online

I buoni fruttiferi postali e i libretti di risparmio di Poste Italiane diventano digitali e tutte le relative operazioni possono essere gestite direttamente online.

COSA SONO – I buoni fruttiferi postali sono uno dei prodotti finanziari più diffusi e longevi offerti da Poste Italiane in quanto assicurano ai risparmiatori di riottenere in qualsiasi momento il capitale investito, eventualmente maggiorato degli interessi maturati. Anche i libretti di risparmio postali sono tra gli strumenti maggiormente usati per la gestione del proprio denaro. Entrambi sono emessi dalla Cassa depositi e prestiti e S.p.A. e sono garantiti dallo Stato italiano; presentano costi ridotti, non essendo previste spese o commissioni per sottoscrizione, rimborso o gestione dei Buoni fruttiferi postali e neppure per l’apertura, chiusura e gestione dei libretti (a eccezione degli oneri di natura fiscale); ai buoni fruttiferi è garantita una fiscalità agevolata garantita poiché esenti da imposta di successione e con interessi soggetti a una tassazione del 12,50%.

DIGITALI, COME FARE – Per poter effettuare le operazioni online e accedere ai servizi digitali, è necessario recarsi presso un ufficio postale e comunicare il proprio numero di telefono. Bisognerà inoltre portare con sé la carta libretto ed il relativo Pin per effettuare l’operazione. Per confermare il numero rilasciato in Ufficio Postale, poi, si dovrà accedere al sito poste.it o registrarsi qualora non sia stata fatta l’iscrizione. Entrando nella propria area personale, infine, si potrà associare tale numero al libretto Smart e attivare le funzionalità dispositive on line seguendo tutte le istruzioni presenti sulla pagina web.
Qualora si abbia un libretto ordinario, si potranno attivare i servizi informativi per consultare i propri risparmi online in questo modo: bisognerà inserire i dati del libretto cartaceo o quelli della carta libretto e consultare il conto online.
Sul numero di telefono comunicato, poi, verrà inviato un messaggio “Usa e getta” ogni volta che si vorrà autorizzare un’operazione in modalità online sui buoni fruttiferi o sui libretti.

LE OPERAZIONI ONLINE HANNO DEI COSTI? – Poste Italiane comunica che il servizio di Risparmio Postale online è gratuito così come lo sono le funzionalità informative e dispositive ad eccezione della ricarica della propria Carta Postepay. Per effettuare tutte le operazioni online, però, il numero di telefono associato al libretto smart sarà obbligatorio per motivi di sicurezza. Ad ogni operazione che si farà, infatti, verrà inviato un messaggio contente un codice di sicurezza di 4 cifre “usa e getta” in quanto potrà essere utilizzato solo per quella transazione.
Coloro che posseggono sia un libretto smart che un conto BancoPosta con servizio BPOL attivo o App BancoPosta potranno richiedere le funzionalità dispositive del Servizio di Risparmio Postale online anche collegandosi all’area riservata mediante canale telematico.

Leggi anche:
Buoni postali: come recuperare quelli scaduti 
Buoni postali, tutti gli interessi della serie “O” devono essere pagati
Libretti al portatore addio: cosa fare entro il 31 dicembre

Poste: buoni fruttiferi e libretti diventano digitali. Come sostituire i cartacei
Poste: buoni fruttiferi e libretti diventano digitali. Come sostituire...