Ponte Morandi, le banche in soccorso dei genovesi: Intesa cancella i mutui per gli sfollati

Tra le iniziative messe sul campo da Intesa San Paolo, anche una polizza destinata ai minori che hanno perso i genitori

(Teleborsa) Il crollo del Ponte Morandi ha funestato l’estate 2018: una pagina destinata a restare tra le più tragiche della storia del nostro Paese che ha causato la morte di 42 persone alle quali si aggiungono il consistente numero di sfollati che, a causa dei danni riportati nella zona, non hanno accesso alle loro abitazioni. Per non parlare di quelli che la casa l’hanno persa a causa degli ingenti danni.

Sulle loro vite un grosso punto interrogativo e molte questioni aperte, non ultima quella economica, una delle quali legata ai mutui. L’ordinamento prevede che gli sfollati di Genova dovranno continuare a pagare i mutui pur avendo perso le case,trattandosi di un debito già contratto con l’istituto di credito, indipendente dall’esistenza stessa del bene acquistato. Discorso valido salvo intervento della banca ed è proprio questo il caso visto che a volte per fortuna sembrano imporsi altre “leggi”, non scritte ma sempre valide: ragionevolezza e buon senso.
Stando alle ultime dichiarazioni dei vertici dell’istituto, Intesa San Paolo è “pronta a cancellare i mutui in atto per i cittadini residenti nella zona rossa colpita dal crollo del Ponte Morandi”. Non solo, perchè Banca Intesa si riserva di “supportare attivamente con interventi le famiglie e le imprese coinvolte nel disastro”.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, l’istituto di credito,ha stanziato un plafond di 4 milioni e mezzo di euro utile alla “remissione unilaterale dei mutui per la prima casa, in riferimento agli immobili che verranno dichiarati inagibili”. Prevista, tra le misure che verranno adottate, anche la “sospensione gratuita per 12 mesi relativa a finanziamenti concessi a privati ed imprese” ed un ulteriore plafond, pari a 50 milioni di euro che verrebbero utilizzati per ricostruire le abitazioni distrutte o per ristrutturare gli immobili danneggiati.

Una polizza per i minori che hanno perso i genitori – Altro dramma nel dramma quello che riguarda i minori rimasti senza genitori a causa del crollo. Per loro Intesa San Paolo, ha pensato a una polizza che sarà vincolata fino al raggiungimento della maggiore età.

“Un esempio virtuoso per il quale auspichiamo ci sia un seguito da parte di tutti”,  ha detto il deputato del M5S, Sergio Battelli, presidente della commissione per le politiche UE della Camera.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ponte Morandi, le banche in soccorso dei genovesi: Intesa cancella i m...