Pil, debito, crescita: cosa ci aspetta nel 2016. Le stime Ocse per l’Italia

Le stime Ocse nel suo Economic Outlook

“La ripresa in Italia ebbe gradualmente prendere velocità, e il Pil crescerà dell’1,4% nel 2016 e 2017″. Lo afferma l’Ocse nel suo Economic Outlook. Il mercato del lavoro sta migliorando e aiuta a spingere i consumi verso l’alto”, spiega l’organizzazione, che sottolinea anche “il miglioramento della fiducia di famiglie e imprese e il trend positivo della produzione industriale”. Il Pil quindi “crescerà nei prossimi due anni con l’aumento del potere d’acquisto delle famiglie”, e “il rimbalzo degli investimenti potrebbe essere più elevato del previsto”. Restano tuttavia parecchi rischi, avverte l’Ocse, legati a “un ulteriore tumulto finanziario nell’Eurozona”, che “potrebbe costringere il governo ad accelerare il riassetto di bilancio”, e alla “debolezza prolungata di partner commerciali tra i Paesi emergenti, in particolare la Russia”, che “danneggerebbe l’export”.

PIL_italiano

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pil, debito, crescita: cosa ci aspetta nel 2016. Le stime Ocse per l&#...