Pasti, trasporti, casa: in Italia la vita quotidiana costa l’84% del reddito. Molto più che in Europa

Una giornata-tipo italiana costa (nominalmente) poco più della media europea. Ma rapportata al reddito siamo il paese più caro dopo la Repubblica Ceca

Colazione, pranzo e cena, spese per la casa, i trasporti, il cellulare. Fa quasi 40 euro (39,40 per l’esattezza). E’ il costo medio della giornata di un italiano secondo uno studio dell’associazione di consumatori Adoc. Come valore nominale non saremmo nemmeno messi così male rispetto ai nostri vicini europei: solo l’1,6% in più della media del continente. Ma il costo della vita reale va calcolato rispetto al reddito. E qui le cose cambiano: per una giornata tipo, in Italia, si spende molto di più che nel resto d’Europa: l’83,8% del reddito, contro una media europea del 62,9%, oltre 20 punti percentuali in più.

In media con l’Europa per i prezzi…

L’Adoc ha analizzato i dati sul costo della vita in 7 paesi europei: Italia, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Svezia e Repubblica Ceca. Stando ai costi monetari escono dal nostro portafoglio ogni giorno:

•  2 euro per la colazione, più di 11 per il pranzo fuori casa e altri 11, 60 per la cena a casa;
•  6,5 euro per il trasporto privato (benzina e Rc auto);
•  1,50 euro per 10 minuti di chiamate al cellulare;
•  5,30 euro per le spese di casa.

Aggiungendo poche spese residue si raggiunge la cifra di 39,40 euro al giorno. Più che in Germania, dove la vita quotidiana costa 35,10 euro e in Repubblica Ceca con 25,40 euro. Vivere costa nominalmente di più in Inghilterra (45,65 euro al giorno), in Francia (41 euro) e in Svezia (39,40 euro).

… ma non per il potere d’acquisto

Ma a questo punto entra in gioco un fattore determinante per stabilire il costo della vita reale, cioè il potere d’acquisto, ovvero la spesa rapportata al reddito. E si scopre ad esempio che gli inglesi, i francesi e gli svedesi guadagnano molto di più di noi.

Il reddito medio mensile in Italia, è di 1.410 euro (netti), cioè 47 euro al giorno. Quasi la metà del reddito medio di un tedesco che guadagna 2.580 euro mensili e si aggiudica il reddito più alto tra i paesi considerati (sono 86 euro al giorno). Quindi un tedesco guadagna circa il doppio e spende meno: la sua giornata costa solo il 40,7% del reddito.

In Inghilterra la vita costa di più ma anche il reddito medio è più alto: 2.570 euro al mese. E la spesa quotidiana incide per il 53%. Stesso discorso per la Francia (2.180 euro al mese con una spesa del 56,13%) e la Svezia (1.930 euro al mese e 61,57%).

Insomma, escludendo la Repubblica Ceca, dove il reddito medio è di 810 euro al mese (27 al giorno) e la spesa giornaliera incide per il 94%, l’Italia è il paese dove la giornata costa di più.

Pasti, trasporti, casa: in Italia la vita quotidiana costa l’84%...