Pallone d’oro: i Mondiali 2010 salveranno l’Italia

Speranze di vittoria quasi nulle per gli azzurri, ma almeno l'economia dovrebbe beneficiarne

Magari non saranno come nel 1982 e nel 2006, ma i mondiali di calcio sono sempre da tenere d’occhio.
In questo caso, un occhio interessato.

Secondo un’indagine della Camera di commercio di Milano – realizzata ad aprile su oltre 600 imprenditori e protagonisti del mondo economico a Milano e in Italia – la prossima rassegna sudafricana potrebbe infatti essere oltre che l’evento mediatico e sportivo dell’anno, anche una concreta opportunità economica.
Come?

Per i mondiali è atteso nel nostro Paese un giro d’affari di oltre 3 miliardi, soprattutto nel settore del commercio e turismo.
Lo riconosce quel 7% di imprese che conta su una crescita nei rapporti d’affari col Sudafrica, così come quel 5,7% che si aspetta un fatturato in crescita grazie agli stessi Mondiali; e quel 6,4% che sta per investire proprio per sfruttare meglio l’opportunità dal punto di vista economico.

In particolare, per il 25% degli intervistati la propria azienda sarà in qualche modo influenzata dai mondiali, mentre il 9% crede che sarà interessato il titolare o i collaboratori e il 6% prevede la predisposizione e l’utilizzo di strumenti interni per l’aggiornamento sui risultati.

Quanto all’attesa nei confronti dell’evento in Sudafrica, gli intervistati si dividono tra scettici (per il 30% l’attesa è scarsa; in particolare gli ultracinquantenni: il 56%) e fiduciosi: per il 27% l’attesa è ottima, buona o discreta, in particolare per gli impiegati: 41,3%.
Più interessati i giovani: il 14% degli under 40 crede che l’azienda beneficierà dell’interessamento diretto del titolare, dei collaboratori o iniziative per i clienti. Mentre l’8,3% prevede la predisposizione e l’ utilizzo di strumenti interni che aggiornino sui risultati.

Sì, ma gli azzurri? A livello calcistico, le più ottimiste sono le donne: si aspettano una vittoria o un buon posizionamento nel 69% dei casi, contro il 47% degli uomini.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pallone d’oro: i Mondiali 2010 salveranno l’Italia