Olimpiadi: romani favorevoli a ospitare Giochi, crescita PIL del 3%

Secondo i dati del Fondo Monetario Internazionale

(Teleborsa) – Olimpiadi si, Olimpiadi no. Non si placa a Roma la querelle sui Giochi che la Capitale potrebbe ospitare nel 2024. La Giunta di Virginia Raggi si è già espressa per il no, ma i romani sembrerebbero essere favorevoli ad ospitare i Giochi tra otto anni. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto dal Censis, per il quale il 52% degli abitanti di Roma e provincia è favorevole alle Olimpiadi per l’indotto che un tale evento è in grado di generale, tra lavoro e infrastrutture. Un 33% della popolazione è invece scettico, ritenendo gli interventi insufficienti a migliorare la città e i Giochi un ulteriore appesantimento di una situazione caotica e congestionata come quella della Capitale, mentre il restante si è detto indifferente o non ancora schierato.

Ma quali vantaggi effettivi potrebbe avere ospitare le Olimpiadi nel nostro Paese? Oltre a un evidente discorso di visibilità planetaria, il Fondo Monetario Internazionale ha evidenziato come a tre o cinque anni il PIL del Paese ospitante abbia beneficiato di effettivi vantaggi in termini economici, occupazionali e di consumi. Ne sono esempi eclatanti in primis la Grecia, che con le Olimpiadi di Atene del 2004 ha visto il proprio PIL crescere del 3,2% nei successivi tre anni, così come accaduto in Australia con i giochi di Sydney del 2000 (3,17%), anche se in termini assoluti il primo posto spetta alla Corea del Sud con il +3,9%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Olimpiadi: romani favorevoli a ospitare Giochi, crescita PIL del ...