Mutui sospesi per tre anni: approvata la proposta “per far ripartire l’economia”

Boccata d'ossigeno per cittadini e imprese in difficoltà

Sospendere il pagamento della quota capitale delle rate di mutui e prestiti per il triennio 2015-2017, in attesa di tempi migliori per l’economia: una boccata d’ossigeno per cittadini e imprese in difficoltà con il piano di rimborso.
"L’obiettivo è liberare risorse per generare liquidità e far ripartire l’economia", ha spiegato il deputato M5S Francesco Cariello, autore dell’emendamento alla legge Stabilità approvato dalla commissione bilancio della camera. A essere sospesa sarebbe la quota capitale, mentre gli interessi continueranno a essere pagati alle banche.

Vedi anche: L’affitto con riscatto entra nel decreto Sblocca Italia. Come funziona il rent to buy | Mutuo prima casa, al via il fondo da 650 milioni. Ecco per chi | Mutui: tassi a picco, surroga conveniente. E se hai il tasso fisso…

Dopo la probabile fiducia a Montecitorio, l’approvazione passerà al Senato , che dovrà pronunciarsi anche su local tax e tassazione dei fondi pensione.
Per far accogliere l’emendamento sulla sospensione dei mutui Cariello ha acconsentito a piccole modifiche alla sua proposta. Quella originaria stabiliva che entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di Stabilità (1° gennaio 2015) Mef, Mise, Abi e associazioni dei consumatori e delle imprese avrebbero dovuto predisporre tutte le misure necessarie al fine di sospendere il pagamento della quota capitale delle rate per gli anni dal 2015 al 2017.

Il governo, oltre a scegliere una formulazione più soft, ha aggiunto una clausola di salvaguardia secondo cui la misura non deve comportare "nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica".
 

Mutui sospesi per tre anni: approvata la proposta “per far ripar...