Multa di 150 euro ai bambini, giocavano a pallone nel parco

Succede a Malo, un paese in provincia di Vicenza

Una multa da 150 euro a testa, per un totale di 600 euro, per aver aggirato il divieto di giocare a calcio nel parco. Succede a Malo, nel vicentino, a quattro bambini.

La notizia è stata riportata dal Corriere della Sera: un pomeriggio della scorsa settimana, i vigili urbani hanno multato alcuni bambini dai 5 agli 8 anni. Le forze dell’ordine sono state chiamate da una residente infastidita dalle urla. Sul posto sono arrivati anche i genitori dei bambini, ma nemmeno dopo un’ora di discussioni è stato possibile far tornare gli agenti sui loro passi: 150 euro di multa per ciascuno dei baby calciatori rei di aver ignorato il cartello affisso all’ingresso del parco.

La decisione delle forze dell’ordine ha scatenato la rabbia dei genitori dei bimbi multati che sono pronti a fare ricorso. La notizia, inoltre, ha fatto il giro d’Italia, sollevando polemiche e indignazione, vista la durezza del provvedimento che non ha tenuto conto della giovanissima età dei protagonisti.

L’intera comunità sta manifestando sconcerto e rabbia sul gruppo Facebook “Sei di Malo se…” e tra gli utenti c’è anche chi ha proposto una raccolta di 20 centesimi a residente per arrivare a pagare i 600 euro complessivi delle quattro multe con le monetine.

Leggi anche:
Dal 1° luglio pignoramento del conto corrente anche per le multe non pagate
Maxi multe per chi non ha il biglietto su bus e metro

Multa di 150 euro ai bambini, giocavano a pallone nel parco