Moratorie sui prestiti, Fondo di Garanzia e Garanzia Italia: i numeri di una crisi pericolosa

Gli ultimi dati del Tesoro fotografano una situazione molto critica per gli italiani in questa fase post-emergenza sanitaria. Ecco i numeri di questa crisi

Come sappiamo, tra le misure previste dal Governo Conte per fronteggiare l’emergenza Covid è stata introdotta la possibilità di richiedere sia liquidità che moratorie sui prestiti, sia per famiglie che per imprese. Gli ultimi dati del Tesoro di fatto fotografano una situazione molto critica per gli italiani.

Domande di moratoria sui prestiti

Il Mef parla di volumi elevati, oltre 2,6 milioni, per un valore di 277 miliardi, per quanto riguarda le domande di adesione alle moratorie sui prestiti. Guardando agli importi, si stima che circa l’87% delle domande o comunicazioni relative alle moratorie sia già stato accolto dalle banche. Il 2% circa è stato rigettato, mentre la parte restante è in corso di valutazione.

Le domande delle famiglie riguardano prestiti per oltre 83 miliardi di euro. Continuano a crescere (a 159 mila) le domande di sospensione delle rate del mutuo sulla prima casa – il cosiddetto accesso Fondo Gasparrini – per un importo medio di circa 92mila euro. Le moratorie dell’ABI e dell’Assofin rivolte alle famiglie hanno raccolto oltre 370 mila adesioni, per 15 miliardi di prestiti.

Le richieste di garanzia per i nuovi finanziamenti bancari per le micro, piccole e medie imprese presentati al Fondo di Garanzia per le PMI superano invece addirittura quota 640mila. Attraverso “Garanzia Italia” Sace ha concesso garanzie per 718 milioni di euro, su 75 richieste ricevute.

Il 45% delle domande proviene da società non finanziarie, a fronte di prestiti per 188 miliardi. Per quanto riguarda le PMI, le richieste – 1,2 milioni – hanno riguardato prestiti e linee di credito per 152 miliardi, mentre le adesioni alla moratoria promossa dall’ABI, poco più di 46 mila, hanno riguardato 9 miliardi di finanziamenti alle PMI.

Fondo di Garanzia

Le richieste di accesso al Fondo di Garanzia per le PMI hanno continuato a crescere nella settimana dal 29 maggio al 5 giugno, salendo a quasi 849mila domande per un importo di finanziamenti di oltre 54 miliardi.

Complessivamente sono 645.985 le richieste di garanzie pervenute al Fondo di Garanzia dal 17 marzo al 16 giugno per richiedere le garanzie ai finanziamenti in favore di imprese, artigiani, autonomi e professionisti, per un importo complessivo di oltre 34 miliardi. 580mila sono riferite a finanziamenti fino a 25mila euro, con percentuale di copertura al 100%, per un importo finanziato di circa 11,7 miliardi di euro che.

Garanzia Italia SACE

Salgono infine a 718 milioni i volumi complessivi delle garanzie nell’ambito di “Garanzia Italia” di SACE. Tutte le richieste di garanzia semplificata sono state gestite ed emesse entro 48 ore dalla ricezione attraverso la piattaforma digitale dedicata, a cui sono accreditate oltre 200 banche, per un totale di 75 richieste di garanzia processate ed emesse a supporto delle imprese italiane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Moratorie sui prestiti, Fondo di Garanzia e Garanzia Italia: i numeri ...