Milleproroghe, slitta aumento pedaggi autostradali

Rimandato l'aumento dei pedaggi autostradali con un "adeguamento delle tariffe relative all'anno 2020 differito" sino "all'aggiornamento dei piani economici-finanziari"

(Teleborsa) – Slitta l’aumento dei pedaggi autostradali: nell’ultima bozza del decreto Milleproroghe pronto ad approdare nelle prossime ore sul tavolo del Consiglio dei Ministri c’è, tra l’altro, lo slittamento per “l’adeguamento delle tariffe autostradali relative all’anno 2020”, che viene legato all’aggiornamento dei piani economici-finanziari.

I concessionari hanno tempo fino al 30 marzo per presentarli all’Autorità dei trasporti. L’aggiornamento dei piani “è perfezionato entro e non oltre il 30 giugno 2020”.

Nella bozza, le richieste di slittamento di scadenze passano da una cinquantina a quasi cento, dal rinvio del mercato libero dell’energia al 2022 alla proroga dello stato di emergenza per Genova.

Arriva anche la proroga del bonus verde per il 2020, ovvero della detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute negli interventi di sistemazione di giardini, terrazze e parti comuni di edifici condominiali.

Ma non è l’unica novità. Si estendono inoltre i termini per la stabilizzazione dei precari della pubblica amministrazione fino al 31 dicembre del 2021. La misura porta in avanti la scadenza temporale del triennio 2018-2020. La norma in precedenza sembrava potesse entrare nel ddl Bilancio.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milleproroghe, slitta aumento pedaggi autostradali