Milano rifà il look alle biblioteche: stanziati 22,3 milioni di euro

Prevista anche l'assunzione di 26 bibliotecari.

22,3 milioni di euro. È questo l’ammontare dell’investimento del Comune di Milano per riqualificare le 25 biblioteche della città più il bibliobus (una biblioteca itinerante con 2mila libri al giorno disponibili per il prestito), annunciato due giorni fa, martedì 14 marzo, dal sindaco Giuseppe Sala e dall’assessore alla cultura Filippo Del Corno.

Scopo dichiarato dell’ingente somma è incrementare gli orari di apertura e permettere a una biblioteca di essere aperta fino alle 23 in ogni municipio.

Inoltre, i soldi serviranno anche per consentire l’assunzione di 26 bibliotecari e rendere migliore l’esperienza online con un nuovo sistema gestionale.

Quest’ultimo, negli obiettivi dell’amministrazione, dovrà consentire l’accesso ai cataloghi, effettuare ricerche bibliografiche, consultare collezioni digitali di e-book, musica e video e di registrare i prestiti in maniera autonoma.

Inoltre, per i più giovani, è prevista anche la creazione di una gaming zone, ovvero uno spazio dedicato ai videogiochi, nonché corsi di alfabetizzazione informatica destinati soprattutto agli over 65.

Si tratta, quindi, di uno stanziamento di fondi elevato ma giustificato dai numeri che sono stati ‘collezionati’ dalle biblioteche di Milano nel 2016.

Come si apprende da OrizzonteScuola.it, infatti, sono stati presi in prestito l’anno scorso 1,5 milioni di libri e consultati 1,3 milioni di volumi, mentre l’ammontare degli iscritti è salito a 86.329, di cui 17mila under 14.

Boom anche per gli e-book: 28.000 circa quelli che sono stati consultati dagli utenti.

Infine, si conta di aprire una nuova biblioteca a Lorenteggio, rione periferico della città meneghina, per cui occorreranno sei milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milano rifà il look alle biblioteche: stanziati 22,3 milioni di euro