Milan Ac: c’è l’ok Fininvest alla trattativa coi cinesi

Concluso il Cda della casa madre. Ma la firma non è vincolante e può sempre ripensarci

Come anticipato due settimane fa su queste pagine, la Cina è vicina al Milan Ac. La trattativa per la cessione del glorioso club milanese entra nella fase calda con l’ok di Fininvest al mandato. La firma c’è stata, ad opera dell’a.d. Fininvest Pasquale Cannatelli. L’accordo prevede un mandato in esclusiva di 45 giorni per la vendita del 70% del Milan su una base d’offerta di 500 milioni.

IL COMUNICATO – “Fininvest ha raggiunto un accordo per un periodo di esclusiva con un gruppo di investitori cinesi relativo alla cessione di una quota dell’AC Milan. E’ stato contemporaneamente sottoscritto un promemoria di intesa, partendo dal quale si darà il via ad un approfondimento della trattativa. Il periodo di esclusiva è stato definito in modo da risultare compatibile con la complessità delle tematiche da discutere, le esigenze della società e gli appuntamenti previsti dal calendario delle attività calcistiche”.

Tuttavia Berlusconi avrebbe sempre la possibilità di fare marcia indietro e tenersi la sua squadra. Semmai lo è sul mercato, se con la firma ogni trattativa verrebbe di fatto congelata per un mese: acquisti, cessioni, eventuale scelta dell’allenatore, rinnovi di contratto.

 

 

Leggi anche:
Il Milan diventa cinese. L’offerta del colosso Alibaba a Berlusconi
Alibaba, l’ecommerce cinese più importante di Ebay e di Amazon
Il bilancio drammatico dell’Inter paradigma della malagestione del calcio
Mediaset: ai francesi i canali calcio
Calcio: i tifosi vincono sul caro biglietti. Tetto a 30 sterline

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milan Ac: c’è l’ok Fininvest alla trattativa coi cin...