Migranti, von der Leyen: “Aboliamo regolamento Dublino”. Cosa cambia

Mercoledì prossimo la Commissione presenterà il Migration Pact, la nuova proposta di riforma del sistema Ue di asilo e per la gestione delle migrazioni.

La pandemia provocata dal coronavirus Sars-CoV-2 ha messo a nudo “la fragilità” del mondo. “Un virus mille volte più piccolo di un granello di sabbia ha fatto vedere quanto delicata possa essere la nostra vita. Ha messo a nudo le difficoltà dei nostri servizi sanitari e i limiti di un modello che dà più valore alla ricchezza che al benessere”. Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, durante il discorso sullo Stato dell’Unione nella sede del Parlamento Europeo a Bruxelles.

Negli ultimi sei mesi, ha poi sottolineato, “i nostri servizi sanitari e i lavoratori della sanità hanno fatto miracoli”. L’Europa, aggiunge von der Leyen, “deve continuare a proteggere vite”, specie ora che siamo “in mezzo ad una pandemia che non dà segni di perdere spinta o intensità. Sappiamo quanto velocemente i numeri possono sfuggire al nostro controllo, quindi dobbiamo continuare a gestire questa situazione con estrema attenzione, unità e responsabilità”.

Dato che quella provocata dalla Covid-19 “è una crisi globale”, bisogna trarne “lezioni globali. Per questo, con il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte e con la presidenza italiana del G20, convocherò un summit globale sulla salute l’anno prossimo in Italia”, ha quindi annunciato von der Leyen.

L’Italia assumerà la presidenza del G20 nel 2021, per la prima volta nella storia, dopo l’Arabia Saudita che ha attualmente la presidenza. Nato nel 1999 per riunire i ministri delle Finanze e i banchieri centrali, con la crisi finanziaria del 2008 il G20 si è evoluto salendo al livello dei capi di Stato e di governo, affrontando, oltre che temi macroeconomici, anche questioni socio-economiche e che riguardano lo sviluppo.

“ABOLIREMO REGOLAMENTO DUBLINO” – “Posso annunciare che aboliremo il regolamento di Dublino. Lo rimpiazzeremo con un nuovo sistema europeo di governance delle migrazioni. Avrà strutture comuni per l’asilo e per i rimpatri”, insieme a “un forte meccanismo di solidarietà”, dice la presidente della Commissione Europea, replicando agli interventi degli eurodeputati riuniti in plenaria. Mercoledì prossimo la Commissione presenterà il Migration Pact, la nuova proposta di riforma del sistema Ue di asilo e per la gestione delle migrazioni.

“Salvare vite umane non è un optional. E quei Paesi che adempiono ai loro doveri giuridici e morali o che sono più esposti di altri devono poter contare sulla solidarietà dell’intera Ue”, ha poi sottolineato. “Voglio essere chiara – ha aggiunto – se noi acceleriamo, mi aspetto che accelerino anche tutti gli Stati membri. Le migrazioni sono una sfida europea e tutta l’Europa deve fare la sua parte”.

In collaborazione con Adnkronos

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Migranti, von der Leyen: “Aboliamo regolamento Dublino”. C...