Microsoft si compra LinkedIn: affare da 26 miliardi

La transazione dovrebbe essere conclusa entro l'anno solare

Maxi fusione nel settore tecnologico statunitense. Microsoft ha rilevato LinkedIn, il social network dedicato al mondo del lavoro, per 196 dollari per azione in contanti, nell’ambito di un’operazione valutata 26,2 miliardi di dollari.

La mossa fa parte della strategia del colosso statunitense del software per rafforzare la sua presenza nelle attività online, soprattutto rivolte alle imprese.

Una nota spiega che LinkedIn “manterrà il proprio brand distintivo, cultura e indipendenza” e l’amministratore delegato Jeff Weiner conserverà il proprio incarico, riferendo direttamente a Satya Nadella, numero uno di Microsoft.

LinkedIn, fondata nel 2002 e che oggi vanta oltre 430 milioni di utenti nel mondo, in aumento del 19% nell’ultimo anno, è uno dei pionieri dei social network. I suoi servizi sono rivolti sia ai consumatori che alle aziende, in grado di cercare e trovare personale qualificato attraverso i suoi servizi.

Reid Hoffman, presidente, cofondatore e azionista di controllo di LinkedIn, e lo stesso Weiner “sostengono completamente la transazione”, che dovrebbe essere conclusa entro l’anno solare”.

Leggi anche:
Google verso una multa da 7 miliardi dall’Ue
Google entra in Alphabet, nulla sarà più come prima
Fisco: al via il controllo degli immobili con Google Maps
E se Google fosse una persona reale? La risposta in un video parodia
Google e Ford studiano un’auto senza conducente

Microsoft si compra LinkedIn: affare da 26 miliardi