MES, Renzi sfida Conte ed evoca Draghi

Le parole pronunciate dal leader di IV Matteo Renzi somigliano decisamente a un guanto di sfida lanciato al Presidente del Consiglio Conte

Se non è un ultimatum poco ci manca. Le parole pronunciate dal leader di IV Matteo Renzi somigliano decisamente a un guanto di sfida lanciato al Presidente del Consiglio Conte su un terreno decisamente scivoloso: il MES. “Credo che Conte debba battere un colpo – dice l’ex sindaco di Firenze per il quale “dire no al fondo è un suicidio per un Paese indebitato. Che stiamo aspettando?”.

Per Renzi “dal MES capiremo che vuol fare Conte da grande”, visto che “se chiede il MES significa che vuole guidare l’Italia, se non chiede il MES significa che vuole guidare solo i grillini, a lui la scelta”.

Mes sì o Mes no?  – Un quesito che ci accompagna ormai da mesi, ma se fino ad oggi il Governo ha volutamente “silenziato” la questione spostando i riflettori sul sostanzioso tesoretto di 209 miliardi (il pacchetto di spesa pubblica più importante dal Dopoguerra) destinati al nostro Paese dal Recovery Fund, ora il dibattito sullo strumento più odiato dai grillini è destinato a tornare di strettissima attualità.

Considerazione tutt’altro che trascurabile: Di Maio sulla partita anti-Mes si gioca una bella fetta della residua credibilità, specie in vista delle ormai imminenti elezioni regionali che potrebbero, in caso di ennesima debacle del Movimento, provocare un terremoto anche nell’esecutivo.

Conte e Gualtieri intanto pensano alla formula spuria e considerata più indolore di richiederne solo una parte, non tutto così da limitare i danni. Basterà? Sembrerebbe proprio di no, stando almeno alle dichiarazioni di Renzi che invitano il Governo ad uscire allo scoperto.

“Da ottobre iniziano tempi durissimi – dice l’ex premier sempre a La Repubblica – O c’è un esecutivo politico forte, come spero, o si farà strada l’ipotesi di un governo tecnico o di unità nazionale”.

Poi, il leader di Iv evoca un nome, quello  di Mario Draghi come “quello più credibile, una riserva della Repubblica”, ma al momento “eviterei però di tirarlo per la giacchetta, non adesso almeno”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MES, Renzi sfida Conte ed evoca Draghi