Manovra, tassate le rimesse degli immigrati. E fumare costerà più caro

Le misure correttive di finanza pubblica prendono corpo. In attesa dell'approvazione definitiva al Senato

Imposta di bollo sui trasferimenti di denaro all’estero tramite le banche, le agenzie money transfer e altri soggetti che svolgono attività finanziaria. Sarà obbligatorio versare il 2% dell’importo spedito, con un minimo di prelievo pari a 3 euro. Sono esentati dal pagamenti i lavoratori con posizione Inps e in possesso di codice fiscale.

Brutte notizie per chi fuma: prorogata di sei mesi la possibilità per i monopoli di Stato  di proporre l’aumento dei tabacchi lavorati, non solo le sigarette. Il termine passa dal 31 dicembre 2011 al 30 giugno 2012.

I proventi che arriveranno dalle dismissioni degli immobili della Difesa andranno per il 55% al fondo di ammortamento dei titoli di Stato, per il 35% al ministero della Difesa (solo per gli investimenti) e per il 10% agli enti locali interessati alle valorizzazioni.

Stop, infine, alla soppressione degli enti pubblici non economici con meno di 70 dipendenti.
Queste novità sono contenute negli emendamenti alla manovra approvati dalla commissione Bilancio del Senato.

Manovra, tassate le rimesse degli immigrati. E fumare costerà più&nb...