Manovra, spunta il bonus nonni: sconti a chi aiuta i nipoti

Allo studio un bonus fiscale per i nonni che aiutano economicamente i nipoti nelle attività sportive, nelle spese scolastiche o universitarie e negli affitti fuori sede

Nella Manovra spunta il bonus fiscale per i nonni che aiutano economicamente i nipoti, a partire dalle attività sportive per arrivare alle spese universitarie (affitti fuori sede compresi).
Si tratta di un emendamento presentato da AP Area Popolare, che mira ad allargare la detrazione del 19% per i figli a tutti i parenti in linea retta, quindi anche i nipoti.
Tra le spese detraibili rientrano anche le spese mediche e quelle assicurative.

La misura punta a riconoscere una agevolazione fiscale ai nonni italiani che, secondo la Fondazione Senior Italia Federanzia, sono i più occupati d’Europa. In Italia ci sono 12,5 milioni di nonni, di età media compresa tra i 54 e i 55 anni: più di un quarto di loro si occupano dei nipoti. L’occupazione non è misurata solo in termini di tempo: oltre che come baby sitter, i nonni fungono infatti spesso da veri e propri salvagenti familiari.

Nel 2016, in base ai dati del rapporto Assimoco-Ermeneia, la cifra che le famiglie italiane hanno trasferito ai giovani ammonta a 38,5 miliardi di euro, di cui 30 miliardi proveniente dai genitori e 8,5 miliardi dai nonni.
Il rapporto Istat sulle condizioni di vita dei pensionati indica non a caso che il rischio di povertà tra le famiglie con pensionati risulta più basso che nelle altre famiglie, con una stima pari al 16,5% contro il 22,5%.

Leggi anche:
Manovra, la lista dei risparmi tra sconti e bonus
Bonus figli a carico: in arrivo 150 euro l’uno, fino a 25 anni 
Rivalutazione pensioni dal 2018, come calcolare l’indicizzazione
Pensioni, stop all’aumento d’età per 15 categorie di lavori usuranti
Pensioni, Fornero all’attacco: “L’età va alzata, basta mentire” 

Manovra, spunta il bonus nonni: sconti a chi aiuta i nipoti
Manovra, spunta il bonus nonni: sconti a chi aiuta i nipoti