Manovra, governo bocciato anche da Corte Conti e Bankitalia

La legge di Bilancio non avrebbe risorse sufficienti

Non è solo lo scontro aperto con Juncker e con la Commissione Europea a tenere banco in queste ore. La Manovra del Governo sinora ha lasciato scettici molti addetti ai lavori. La stessa Bankitalia ha definito “ad alto grado di incertezza” le misure messe in campo nella lotta all’evasione, che potrebbe non generare quegli introiti previsti, arrivando forse a poco più della metà di quanto stimato. Anche la revisione e la razionalizzazione della spesa non avrebbe i numeri necessari per il prossimo biennio, appena “un decimo delle coperture”, senza contare che la fetta più grossa arriva dalle minori risorse alla sanità.

Una valutazione, quella di Bankitalia, che è stata sposata anche dalla Corte dei Conti, che ha affermato come “il ruolo della spending review sia limitato” e che “sul fronte delle coperture emergono elementi di problematicità che inducono a qualche approfondimento”. Inoltre, la trasmissione trimestrale delle fatture Iva potrebbe effettivamente “incidere in modo strutturale sull’azione di contrasto all’evasione”, ma “l’esclusione da tali novità del settore delle vendite al dettaglio non consente di intercettare l’evasione che avviene a valle del processo di produzione e di distribuzione dei beni e dei servizi”.

“Sul fronte delle coperture emergono taluni elementi di problematicità che inducono a qualche approfondimento” – prosegue la Corte. Il punto è che “le maggiori spese sono compensate per meno della metà da tagli” di fronte a vincoli stringenti per i conti pubblici e al “probabile riorientamento della intonazione della politica monetaria” che farà “venire meno i positivi riflessi sul servizio del debito“.

Di conseguenza, “sarebbe opportuno innanzitutto un attento monitoraggio dell’efficacia delle misure volte al recupero del gettito fiscale” presenti nella manovra 2017. A tal proposito, “le scelte operate con la legge di bilancio si muovono su un terreno oggettivamente difficoltoso poiché nel passato non sempre i risultati sono stati all’altezza delle attese”.

Leggi anche:
Junker spiana Renzi: “me ne frego, attacca ma non produce risultati”
Tutto sulla manovra

Manovra, governo bocciato anche da Corte Conti e Bankitalia