Verso una manovra da 20 miliardi. Pensioni sotto tiro

La soglia per l’anzianità si alzerà a 43 anni di contributi

La nuova manovra a cui sta lavorando il governo per il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013 conterrà misure per 18-20 miliardi di euro.

La novità più clamorosa potrebbe riguardare le pensioni di anzianità. Ovvero per accedere alla pensione di anzianità, indipendentemente dall’età anagrafica, bisognerà maturare tra i 41 e i 43 anni di contributi contro gli attuali 40. Inoltre potrebbe esserci il blocco totale del recupero dell’inflazione per le pensioni per il 2012.

L’obiettivo dell’intervento è quello del raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013. Secondo quanto si apprende da tecnici al lavoro in questi giorni sui conti, con l’ipotesi di un calo del Pil dello 0,5% servirebbe una correzione di 20 miliardi comprensiva di 4 miliardi della delega fiscale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Verso una manovra da 20 miliardi. Pensioni sotto tiro