La manovra sale a 47 miliardi. Tornano i ticket sanitari

Nessun taglio delle tasse. La manovra finanziaria sarà spalmata sul triennio 2012-2014

Arriva il graduale aumento dell’età di pensionamento delle donne che nel 2020 lasceranno il lavoro a 65 anni. La novità è contenuta nella bozza della manovra economica del governo. Tra le altre novità in arrivo la proroga di un anno del blocco delle assunzioni nella pubblica amministrazione e il congelamento fino al 2014 degli aumenti contrattuali per gli statali. Altre le misure in arrivo annunciate da alcuni ministri ma non contenute nelle bozze in circolazione: nessun aumento dell’Iva, nessuno stipendio ai ministri dal mese prossimo e il grosso contributo che arriverà dalle banche con la tassa sulle transazioni finanziarie.
Tra le misure che potrebbero vedere l’approvazione del Parlamento ci sarebbe la reintroduzione del ticket sanitario al pronto soccorso, pari a 10 euro per il codice rosso.

Queste le novità contenute nella bozza del decreto.

Pensione donne: scatta l’aumento graduale dell’età di pensionamento delle donne sia pubbliche che del settore privato fino a arrivare a 65 anni nel 2020. Da gennaio dell’anno prossimo il requisito anagrafico di sessanta anni viene aumentato di un anno e le lavoratrici potranno lasciare il lavoro a 61 anni. Tali requisiti anagrafici sono ulteriormente incrementati di un anno, a partire dal primo gennaio 2014, e poi un anno ogni biennio fino ad arrivare a 65 anni nel 2020.

Stop rivalutazione pensioni alte: arriva una stretta sulle pensioni più alte con lo stop alla rivalutazione automatica.

Blocco assunzioni Pa: arriva la proroga di un anno del blocco delle assunzioni dei lavoratori nella pubblica amministrazione, ma lo stop non scatterà immediatamente e non riguarderà la polizia e i vigili del fuoco. Il congelamento viene rimandato a un successivo regolamento. Lo stop riguarderà anche le assunzioni di nuovo personale nelle agenzie fiscali, gli enti pubblici non economici, alcuni altri enti come quelli lirici, l’Agenzia spaziale italiana, il Coni, il Cnel, e l’Enac. Attesi risparmi per circa 1,5 miliardi.

Congelamento contratti statali: viene prorogato al 2014 il congelamento degli aumenti contrattuali per gli statali.

Missioni: per la proroga della partecipazione italiana alle missioni internazionali a partire dal primo luglio e fino al 31 dicembre verranno stanziati 700 milioni di euro.

Spending review: per razionalizzare la spesa e superare il criterio della spesa storica il Tesoro a partire dl 2012 dà inizio a un ciclo di ‘spending review’.

Norma anti-badante: si pone un freno ai matrimoni di interesse fra la colf e il pensionato. Dal primo gennaio del 2012 la pensione di reversibilità è ridotta del 10%, nei casi in cui il matrimonio con il pensionato sia stato contratto ad età di questo superiore a settanta anni e la differenza di età tra i coniugi sia superiore a venti anni.

Agenzia infrastrutture stradali: sarà istituita dal 1 gennaio 2012 presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e avrà sede a Roma. L’agenzia potrà anche avvalersi di Anas.

Privatizzazione Croce rossa: dal primo gennaio 2012′ viene privatizzata la Croce Rossa Italiana e il personale non militare rischia di essere posto in mobilita’. Verranno invece risolti entro l’anno tutti i contratti a termine.

Fondi immobiliari: arrivano i fondi immobiliari pubblici per valorizzare il patrimonio locale. Il ministero dell’Economia costituirà una società di gestione del risparmio avente capitale sociale pari a 2 milioni per l’istituzione di uno o più fondi d’investimento. Possono partecipare anche le Fondazioni e Cassa Depositi e Prestiti. Allo stesso tempo è sciolta e posta in liquidazione la società Patrimonio spa.

Infrastrutture: vengono stanziati 930 milioni per il 2012 e 1 miliardi per ciascuno degli anni dal 2013 al 2016.

Servizio universale: l’Alta Velocità contribuirà a finanziare il Servizio universale attraverso un sovrapprezzo del canone.

Stretta beni e servizi: arriva una stretta alla spesa per l’acquisizione di beni e servizi.

Sanità: una serie di economie riguardano il settore sanitario attraverso il meccanismo dei costi standard. Il livello di finanziamento a cui concorre lo Stato per il 2013 è incrementato dello 0,5% rispetto al 2012 e dell’1,4% nel 2014.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La manovra sale a 47 miliardi. Tornano i ticket sanitari