Luci e ombre sulla ripresa economica

Rallenta la cassa integrazione e crescono di poco i consumi. Ma per la fine dell’anno è atteso un aumento della disoccupazione

Luci e ombre sull’economia italiana. I consumi restano fermi, seppure mostrano qualche segnale di ripresa. Si interrompe la corsa della cassa integrazione. Ma la Banca d’Italia lancia un avvertimento: le imprese sono restie a riprendere gli investimenti e per la fine dell’anno è atteso un nuovo calo dell’occupazione.
Dunque, come dice anche la Bce, la ripresa resta molto incerta. Si è smesso di cadere, questo è vero, ma il ritorno ai livelli di pre-crisi, per quanto riguarda lavoro e Pil, resto parecchio lontano.

Intanto la cassa integrazione rallenta. Le ore autorizzate nel mese di ottobre sono state 100,8 milioni rispetto alle 103,2 di settembre e alle 97,1 di ottobre. Un calo, anche se colpisce il vistoso incremento rispetto a un anno fa.

I consumi ristagnano, secondo quanto rilevato da Confcommercio. A settembre si è registrata una diminuzione tendenziale dell’1,6% e una crescita, dopo la flessione di agosto, dello 0,4% in termini congiunturali.

L’incertezza sul futuro e le fragilità delle ripresa emergono dall’indagine sulle imprese industriali realizzata dalla Banca d’Italia (periodo 19 settembre – 20 ottobre; campione di 4.145 imprese). Il 43,5% delle aziende (contro il 15,1% del 2009) ha segnalato un aumento del proprio fatturato nei primi nove mesi dell’anno. D’altro canto, però, le imprese si aspettano un leggero calo dell’occupazione nell’ultimo trimestre dell’anno, pari a circa un punto percentuale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Luci e ombre sulla ripresa economica