Liquidità Imprese: FAQ e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Circolare delle Entrate sul DL Liquidità Imprese, e nuova sezione del portale con documenti e materiali sull'emergenza Coronavirus.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare applicativa sulle novità fiscali contenute nel decreto Liquidità imprese, con le istruzioni e i chiarimenti sui singoli aspetti delle norme, gli esempi e le FAQ che rispondono ai dubbi più frequenti.

il Fisco si attrezza altresì per facilitare i contribuenti nell’applicazione di tutte le novità introdotte dalle diverse norme sull’emergenza Coronavirus, istituendo una sezione dedicata sul proprio portale. Da un’unica pagina è possibile accedere alle circolare applicativa delle varie norme, ai vademecum e alle guide, alle procedure semplificate previste dalla stessa Agenzia entrate per accedere ai servizi fiscali in questo periodo di emergenza Coronavirus, alle risposte ai quesiti e ai nuovi codici tributo.

La circolare
La circolare 9/E è del 13 aprile, e contiene le istruzioni sulle novità fiscali del dl 23/2020, il decreto Liquidità Imprese. E’ divisa in capitoli, relativi alle diverse norme, per ognuno dei quali sono specificati il riferimento normativo, l’ambito applicativo, e le risposte ai quesiti.

Il sito delle piccole-medie imprese pmi.it ne ha riassunto i punti principali:

  • sospensione versamenti tributari. Articolo 18 dl 23/2020, è una delle norme più articolare, prevede la sospensione dei versamenti fiscali e contributivi dei sostituti d’imposta, nella circolare oltre a disposizioni attuative, chiarimenti e Faq c’è una tabella riassuntiva con le regole per le diverse tipologie di datori di lavoro.
  • Proroga sospensione ritenute su redditi da lavoro autonomo e provvigioni: articolo 19 del decreto Liquidità imprese, che proroga la sospensione dalle ritenute d’accordo sul lavoro autonomo al 31 maggio, con uno slittamento ulteriore quindi rispetto a quanto già precedentemente previsto dal Cura Italia.
  • Calcolo acconti IRPEF, IRES e IRAP: articolo 20 del decreto, che in estrema sintesi consente sempre il metodo previsionale per il calcolo degli acconti su imposta sul reddito persone fisiche, imposta sul reddito delle società, imposta regionale attività produttive.
  • Rimessione termini versamenti verso le PA: articolo 21 decreto, che proroga al 16 aprile i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazione che il Cura Italia aveva fatto slittare dal 16 al 20 marzo.
  • Proroga consegna CU 2020: articolo 22, la nuova scadenza per l’invio della Certificazione unica 2020 è il 30 aprile.
  • Proroga certificati emessi dall’Agenzia delle entrate in materia di appalti: articolo 23 del decreto, la validità dei certificati emessi fino al 29 febbraio 2020 è spostata al 30 giugno 2020.
  • Agevolazioni prima casa: articolo 24, sono sospesi fino al 31 dicembre 2020 una serie di termini per il riconoscimento del beneficio agevolazioni prima casa.
  • Assistenza fiscale a distanza: articolo 25, semplificazioni per il rilascio delle deleghe a CAF e intermediari in vista della presentazione del modello 730.
  • Imposta di bollo fatture elettroniche: articolo 26, proroga al 20 luglio o al 20 ottobre (dipende dagli importi) dei versamenti imposta di bollo fatture elettroniche di importo inferiore a 250 euro.
  • Trattamento fiscale su cessione gratuita farmaci compassionevoli: articolo 27, semplificazioni per quelli sottoposti a sperimentazione clinica.
  • Processo tributario: articolo 29, nuove disposizioni sulla digitalizzazione di processo tributario, notifica degli atti sanzionatori relativi al contributo unificato e attività del contenzioso degli enti impositori.
  • Credito d’imposta spese acquisto dispositivi di protezione luoghi di lavoro: articolo 30, estende il credito d’imposta sanificazione luoghi di lavoro alle spese per l’acquisto di mascherine, guanti e altri dispositivi di sicurezza per proteggere i dipendenti dal Coronavirus e in genere dall’esposizione ad agenti biologici.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Liquidità Imprese: FAQ e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate