Legge di stabilità, soldi a Cig, scuole private e militari all’estero ma non alla banda larga

I soldi destinati all'allargamento di internet vanno ai ministeri. 1 miliardo per la cassa integrazione ma altrettanto per le missioni militari e la scuola privata

Una volta la legge finanziaria era il provvedimento economico più atteso dell’anno. Ora si chiama legge di stabilità ed è stata talmente “scavalcata” da altre misure straordinarie – il primo decreto sviluppo, la manovra estiva, quella correttiva e ora il nuovo decreto sviluppo in arrivo – che ha perso gran parte della sua importanza. Ma quella che sta per essere presentata dal governo è pur sempre una legge che “gioca” con quasi 5 miliardi di euro da distribuire in diverse voci di spesa.

La stretta sulla banda larga

Va detto subito che il provvedimento non comporta un aggravio fiscale. Tuttavia la scelta di “dove mettere i soldi” è significativa per capire quali sono le priorità politiche ed economiche. Una scelta che, per la verità, non sembra pacifica nemmeno per lo stesso esecutivo: il ministro dell’Economia Tremonti e quello dello Sviluppo Romani si sono contesi gli 1,6 miliardi ricavati dall’asta delle frequenze 4G. La Finanziaria dell’anno scorso li destinava al potenziamento della banda larga ma Tremonti è riuscito a dirottarli per metà sulle necessità più urgenti dei ministeri per i restanti 800 milioni all’ammortamento dei titoli di Stato.

Ecco in sintesi la distribuzione dei fondi restanti, destinata in alcuni casi a scatenare le polemiche:

•  Cassa integrazione (Cig): circa 1 miliardo di euro è destinato al finanziamento per il 2012 degli ammortizzatori sociali in deroga.

•  Premi di produttività: è prorogato anche all’anno prossimo lo sgravio sulle retribuzioni legate alla produttività, con un tetto di 40mila euro. La dotazione è di 400 milioni.

•  Scuole e università private: su un fondo per lo studio di 412 milioni, 262 sono destinati agli istituti privati (242 alle scuole e 20 alle università).

•  Militari all’estero: vengono rifinanziate con un budget di 700 milioni le “missioni di pace” all’estero.

•  Polizia: notevolmente inferiore la spesa per le assunzioni nelle Forze armate e di Polizia: 36,4 milioni.

•  Autotrasporto: recuperati 400 milioni per il sostegno al settore dell’autotrasporto.

•  5 per mille: infine altri 400 milioni andranno alla liquidazione della quota (delle nostre imposte) destinata al finanziamento delle attività sociali, culturali e sportive. (A.D.M.)

Legge di stabilità, soldi a Cig, scuole private e militari all’...