Legge di Bilancio: da assegno unico ai bonus, il pacchetto famiglia

In Manovra finanziati l'assegno unico per i figli e proroga bonus bebè, asilo nido, premio alla nascita, congedo di paternità

Dal fisco alla sanità, dal lavoro e famiglia al recovery fund, 243 articoli, suddivisi in 21 capitoli, con misure per un valore di 37,9 miliardi. Questi, stando alla prima bozza dell’articolato della Legge di Bilancio per il 2021, i numeri della nuova maxi manovra.

Viene incrementato di 3 miliardi per il 2021 e di 5,5 miliardi dal 2022 in avanti il Fondo assegno universale e servizi alla famiglia costituito nella passata legge di Bilancio per “dare attuazione a interventi in materia di sostegno e valorizzazione della famiglia finalizzati al riordino e alla sistematizzazione delle politiche di sostegno alle famiglie con figli”.

Per il capitolo famiglia il testo prevede anche uno stanziamento di 340 milioni di euro per l’anno 2021 e di 400 milioni di euro per l’anno 2022 per l’assegno di natalità e la proroga anche al 2021 dei sette giorni di congedo di paternità.

Assegno unico

Ci sono 3 miliardi di euro per il 2021 e 5,5 miliardi a partire dal 2022. Questo strumento non è però regolamentato, nel senso che in Legge di Bilancio ci sono solo le risorse. L’assegno unico farà parte di una più ampia riforma, il Family Act: nel giugno scorso il Governo ha approvato una legge delega, nell’ambito della quale approverà (fra gli altri) il dlgs sull’assegno unico. L’obiettivo ufficiale è quello di farlo partire a luglio 2021.

Bonus bebè

L’assegno di natalità (anche detto Bonus Bebè) è un sussidio mensile per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo, corrisposto fino al compimento del primo anno del bambino o del suo ingresso in famiglia. L’importo è legato al reddito, e per il momento resterà per tutto il 2021. Le modalità con cui funziona questo strumento sono le stesse previste attualmente, in base al comma 340 della legge 160/2019:

  • 1920 euro con ISEE fino a 7mila euro annui;
  • 1440 euro con ISEE tra 7mila e 40mila euro;
  • 960 euro sopra i 40mila euro.

Altri sussidi

Per ogni figlio successivo al primo, sempre nato nel 2021, l’assegno è aumentato del 20%. Ricordiamo che sono utilizzabili anche nel 2021 il bonus asilo nido (che può arrivare fino a 3mila euro ed è modulato in base all’ISEE) e il bonus mamma domani di 800 euro (premio alla nascita), entrambe misure strutturali.

Congedo paternità

Il congedo di paternità come detto è prorogato anch’esso nella stessa misura prevista quest’anno. Quindi, anche nel 2021, i lavoratori che diventano padri hanno sette giorni di congedo da utilizzare nei primi cinque mesi di nascita del figlio, e un’ulteriore giornata in sostituzione della madre (se rinuncia a un giorno di maternità).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Legge di Bilancio: da assegno unico ai bonus, il pacchetto famiglia