Le 5 carte per acquisti a rate di febbraio 2022

Le carte di credito sono strumenti che permettono di fare acquisti a rate: eccone 5 davvero convenienti a febbraio 2022. 

Tra i vantaggi che caratterizzano le carte di credito rispetto ad altre carte di pagamento (in apparenza simile), troviamo quello di poter fare compere e di saldare quando speso a rate: si tratta di una particolare tipologia di carta di credito che prende il nome di carta revolving. 

Fare acquisti a rate potrebbe essere una buona soluzione in un momento di difficoltà, ma si dovranno considerare le spese aggiuntive derivanti dal tasso di interesse che si applica su ogni rata. 

Vediamo 5 diverse carte di credito che si consiglia di prendere in considerazione nel mese di febbraio 2022: nel frattempo, se sei interessato a risparmiare, confronta le carte di credito online disponibili sul comparatore di SOStariffe.it

1. Carte Flexia di Unicredit

Le carte di credito proposte da Unicredit e che appartengono alla gamma UniCredit Card Flexia, permettono di scegliere tra diverse modalità di rimborso, attraverso il servizio di Banca Multicanale, il numero verde dedicato, gli sportelli automatici o la filiale. 

Una delle soluzioni consiste nei pagamenti a rate: si potrà scegliere se rateizzare uno, diversi o tutti gli acquisti del mese che vengono effettuati con l’utilizzo della carta di credito a rate. 

Il tasso di interesse applicato alla singola rata varia in relazione all’importo spese e al numero di rate con le quali si suddivide una determinata spesa. È possibile rateizzare un importo compreso tra 250 e 5.000 euro in rate predefinite, nei limiti del fido che viene concesso. 

Facendo un esempio:

  • su una rata dai 205 euro, da pagare in 6 mesi, viene applicato un TAN dell’11,98% e un TAEG del 12,66%;
  • su una rata di 105 euro, da pagare in 12 mesi, viene invece applicato un TAN del 10,80% e un TAEG dell’11,35%

2. Carte di credito American Express

American Express, molto conosciuta e rinomata quando si parla di carte di credito, permette di attivare soluzioni di diverso tipo, sulla base delle proprie esigenze personali e di quanto si è disposti a spendere per una carta di credito. 

Un esempio è la Carta Blu American Express, che potrà essere richiesta sia nella versione a saldo, sia in quella a rate. Il primo anno è gratuita, mentre dal secondo si dovrà sostenere un costo pari a 35 euro annuali. 

In merito al tasso di interesse applicato, è pari a:

  • 14%, nel caso del TAN;
  • 23,69%, nel caso del TAEG. 

Sono richieste delle garanzie reddituali, ovvero un reddito annuale lordo di almeno 11.000 euro, un IBAN SEPA e la residenza in Italia. 

3. Carta di credito ING Direct

La carta di credito proposta da ING Direct sarà disponibile gratuitamente per un anno se si sceglierà di sottoscrivere il conto corrente Arancio, entro il 31 marzo 2022. 

Si tratta della carta MasterCard Gold, che prevede un PIN personalizzabile, limiti di spesa e notifiche in tempo reale. Questa carta è molto conveniente in quanto se ne potrà mantenere la gratuità. 

Per farlo, si dovranno rispettare queste condizioni:

  • spendere almeno 500 euro al mese;
  • attivare un piano Pagoflex: questo piano dà la possibilità di pagare in 3, 6, 9 0 12 rate uno o più acquisti, a partire da 200 euro. 

Scopri i vantaggi offerti da ING Direct

4. Carta di credito CheBanca!

Quelle proposte da CheBanca!, in realtà, sono carte di credito a saldo, quindi che prevedono il pagamento al mese successivo. Si consiglia di prenderle comunque in considerazione in quanto sono molto convenienti. 

Nello specifico, si tratta di:

  1. Carta Classic, adatta per le spese di ogni giorno, con fido pari a 5.000 e gratuita se in un anno si spendono almeno 5.000 euro;
  2. Carta Prestige, con fido compreso tra 5.000 e 10.000 euro, e gratuita se in un anno si spendono almeno 10.000 euro;
  3. Carta Excellence, con fido tra i 10.000 e i 25.000 euro, e gratuita se si spendono 30.000 euro all’anno;
  4. Carta Black, con fido superiore a 25.000 euro, e con canone pari a 500 euro. 

5. Carte di credito Widiba

Altre due carte di credito a saldo che si potrebbero comunque considerare, anche se non si tratta di carte di credito revolving, sono quelle offerte dalla banca digitale Widiba, ovvero Widiba Carta Classic e Widiba Carta Gold

La prima prevede un canone annuale pari a 20 euro e un fido fino a 1.500 euro. La seconda, invece, ha un fido fino a 3.000 euro, e un canone annuale di gestione di 50 euro. 

Per ottenerle si dovrà:

  • avere un patrimonio complessivo di almeno 3.000 euro;
  • accreditare ogni mese uno stipendio di almeno 800 euro. 

Scopri le migliori carte di credito online  e attiva le carte di Widiba