La Brexit non frena il mercato immobiliare, in UK prezzi case in salita

Il numero di mutui è tuttavia sceso ai minimi nel mese di luglio

(Teleborsa) – Nonostante gli esiti della Brexit, il settore residenziale in UK non conosce crisi e continua ad attrarre interesse e investimenti. La prova più lampante arriva dai prezzi delle case, che sono cresciuti del 5,6% su base annua rispetto al 5,2% dell’anno precedente, a dimostrazione di quanto il Regno Unito sia appetibile dal punto di vista residenziale, anche se sul fronte del commerciale ha registrato una battuta d’arresto. Nei mesi estivi il prezzo medio di una casa è aumentato dello 0,6%.

Secondo dati della Banca d’Inghilterra, il numero di mutui approvati è tuttavia sceso ai minimi da 18 mesi nel mese di luglio, subito dopo il referendum sulla Ue, e dal mese di agosto sono stati tagliati ulteriormente i tassi, al nuovo minimo storico dello 0,25%. Le previsioni sono all’insegna della cautela: con l’inflazione che nelle stime è destinata a salire del 2%, nel futuro prossimo il livello di compravendite resterà molto probabilmente basso. Gli analisti si aspettano nella seconda parte dell’anno un calo dei prezzi attorno al 2%, percentuale destinata a scendere ulteriormente fino a raggiungere il 5% nel 2017.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Brexit non frena il mercato immobiliare, in UK prezzi case in ...