Italicum, la decisione della Consulta: ballottaggio incostituzionale, sì al premio di maggioranza

"Legge già applicabile"

(Teleborsa) Solo posti in piedi. Tutti i riflettori della politica italiana oggi, infatti, erano puntati sul Palazzo della Consulta, dove alle 9.30 del mattino è iniziata l’udienza pubblica della Corte costituzionale chiamata a esprimersi sulla legittimità sull’Italicum, la riforma elettorale valida solo per la Camera che raccolse il testimone del tanto discusso Porcellum, approvata durante il governo Renzi, impugnata con cinque ordinanze giunte dai tribunali di Messina, Torino, Perugia, Genova e Trieste.

Sotto la lente d’ingradimento dei giudici riuniti in Camera di consiglio alcuni punti fondamentali: Ballottaggio, premio di maggioranza, capilista bloccati e multicandidature.

Una giornata lunghissima, trascorsa tra slittamenti e ritardi.  Aria tesa e fibrillazione con l’attesissimo verdetto, che ha tenuto il Parlamento col fiato sospeso,  che arriva solo nel tardo pomeriggio, anzichè alle 13.00 come annunciato. Ma la Consulta ha deciso: No al ballottaggio, resta il premio di maggioranza, stop anche ai capolista bloccati e alle pluricandidature. Sul premio di maggioranza, dunque, la Corte ha dichiarato non fondata la questione di legittimità. Con questa sentenza “la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione”.

 Si potrebbe, dunque, andare subito a votare. 

LEGGE PRONTA ALL’USO – La sentenza, destinata ad avere un impatto diretto sull’agenda della politica italiana, consegna una legge pronta all’uso in grado di essere applicata in caso di elezioni così come di essere modificata dal Parlamento.
Partiti, però, come da copione, divisi e pronti a darsi battaglia tra quanti vogliono andare subito al voto, e quanti invece preferiscono ridare la parola al parlamento per mettere a punto una legge elettorale valida per Camera e Senato. Andando al voto a fine legislatura, cioè, nel 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italicum, la decisione della Consulta: ballottaggio incostituzionale, ...