Italiani sempre più poveri: cala il reddito, uno su quattro non paga le tasse

Secondo i dati diffusi dal Mef il reddito medio dei contribuenti sarebbe in flessione dell'1,3%: gli italiani (e il Fisco) sono diventati più poveri

Oltre 10,5 milioni di italiani, pari a un contribuente su quattro, hanno un’imposta netta pari a zero. Secondo i dati diffusi dal Ministero dell’economia sulla base delle dichiarazioni Irpef 2018, risulta che uno su quattro non ha pagato le tasse.

Rispetto al totale delle dichiarazioni presentate nel 2018, pari a 41,2 milioni, risulta anche che il 45% dei contribuenti che hanno presentato la dichiarazione Irpef si colloca nella fascia di reddito fino a 15.000 euro e dichiara solo il 4% dell’Imposta sulle persone fisiche. Il numero totale dei contribuenti è aumentato di circa 340.000 soggetti (+0,83%) rispetto all’anno precedente, comunica ancora il ministero dell’Economica.

REDDITO MEDIO IN CALO – Secondo le dichiarazioni Irpef 2018, relative ai redditi 2017, il reddito medio ammonta a 20.670 euro, in flessione dell’1,3% rispetto al reddito medio dichiarato l’anno precedente. Complessivamente sono stati dichiarati 838 miliardi di euro (-5 mld rispetto all’anno precedente, -0,6%).
Non solo: se l’Irpef media è di 5.140 euro, le analisi sulle classi di reddito mostrano che il 39,2% dell’imposta è versato dal 5,3% della platea (coloro che hanno una fascia di reddito superiore a 50.000 euro). Mentre la fascia tra 15.000 e i 50.000 euro, pari al 50% della platea, versa il 57%. L’ultimo gruppo, cioè la fascia fino a 15.000 euro, versa il restante 4%.

LOMBARDIA REGIONE PIU’ RICCA – Su base regionale spiccano le dichiarazioni Irpef della Lombardia che, con una media è di 24.720 euro, è la regione “più ricca” d’Italia seguita da Bolzano (23.850 euro). Mentre la Calabria presenta il reddito medio più basso (14.120 euro).
In alcune zone d’Italia l’addizionale regionale raggiunge livelli record: è il caso del Lazio con 610 euro su una media di 410 euro di extra spese in busta paga. La regione più economica è invece la Basilicata, con 270 euro. Per quanto riguarda l’addizionale comunale in media è pari a 190 euro, con il valore massimo di 250 euro registrato nel Lazio, e il valore minimo di 60 euro nella provincia autonoma di Bolzano.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italiani sempre più poveri: cala il reddito, uno su quattro non paga ...