Italiani formichine: torna a crescere la ricchezza delle famiglie

Le abitazioni hanno costituito la principale forma di investimento delle famiglie e, con un valore di 5.246 miliardi di euro, hanno rappresentato la metà della ricchezza lorda. Lo rileva un'indagine Istat- Bankitalia

Formiche o cicale? Non è una novità che gli italiani siano sempre più formichine e che puntino forte sul “mattone”.

Torna a crescere la ricchezza delle famiglie italiane: ammonta a 9.743 miliardi, 8,4 volte il loro reddito disponibile. Tra fine 2016 e fine 2017 è aumentata di 98 miliardi (+1%), dopo aver registrato riduzioni nel triennio precedente, e il suo valore supera anche quello delle famiglie tedesche.

Lo rileva un report Bankitalia-Istat sulla ricchezza delle famiglie e delle società non finanziarie in un lasso di tempo tra il 2005 e il 2017. Nel Report si evidenzia che secondo i dati dell’Ocse il rapporto tra ricchezza e reddito è più alto di quello relativo alle famiglie francesi, inglesi e canadesi (intorno a 8), anche se nel periodo il divario si è notevolmente ridotto.

Famiglie meno indebitate che in altri Paesi –  Il rapporto evidenzia anche come in Italia le famiglie siano meno indebitate che in altri Paesi e che la ricchezza sia aumentata. “Il totale delle passività delle famiglie è stato pari a 926 miliardi di euro, un ammontare inferiore, in rapporto al reddito, rispetto agli altri Paesi”, si legge nello studi

Il primato della ricchezza pro capite delle famiglie italiane in Europa deriva da attività reali per 6.295 miliardi di euro (pari al 59% della ricchezza lorda) e attività finanziarie per 4.374 miliardi di euro, a fronte di 926 miliardi di passività finanziarie.

IL “RE” MATTONE – È ancora la casa la principale forma di investimento delle famiglie: con un valore di 5.246 miliardi di euro, le abitazioni hanno rappresentato la metà della ricchezza lorda.

Per il Codacons, “I numeri sulla ricchezza delle famiglie dimostrano in modo inequivocabile come gli italiani siano sempre più “formiche” e investano con estrema attenzione i propri soldi, eleggendo il “mattone” come forma di investimento più sicura e redditizia, al punto che le abitazioni pesano per la metà della ricchezza lorda degli italiani”.

Secondo Carlo Rienzi, presidente dell’associazione, “Alla base di tale scelta vi è una crescente sfiducia negli investimenti in titoli e azioni, che si riducono rispettivamente dall’8% al 3% e dal 12% al 10%, sfiducia alimentata proprio dai dissesti bancari e dalle crisi finanziarie che si sono succedute negli ultimi anni, trascinando con se milioni di piccoli risparmiatori che avevano investito i propri soldi”

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italiani formichine: torna a crescere la ricchezza delle famiglie