Italia fuori dall’Euro: scontro Borghi-Gualtieri

Il presidente leghista della commissione Bilancio della Camera: «L’addio alla moneta unica non è tabù

“Uscire dall’euro non è tabù. Questa posizione è condivisa dal 25-30% degli italiani. È vietato rappresentare le loro istanze?” Così Claudio Borghi, presidente leghista della commissione Bilancio della Camera, ha acceso le polveri di un argomento che periodicamente torna a fare capolino nell’agone politico, dallo studio di Agorà su Rai3.

A stretto giro di posta da Bruxelles, dove si trova per la riunione dell’Ecofin, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri risponde con toni duri al parlamentare leghista. “Se si facesse quello che dice Borghi, gli italiani perderebbero molti soldi. Il valore dei loro stipendi, dei loro salari, delle loro pensioni verrebbe drasticamente ridotto. L’Italia sarebbe declassata a Paese molto più povero. La Lega è una forza politica irresponsabile e inadatta a governare il Paese perché persegue una linea contraria agli interessi nazionali”.

Se in passato era stato Giorgetti a smontare le uscite del collega di partito (“Qualcuno crede ancopra a ciò che dice Borghi?” – ebbe a dire), Matteo Salvini non lo sconfessa ma smorza i toni sull’ipotesi di ‘Italexit’, concentrandosi sulla sorte dell’esecutivo. “Nessuna uscita dall’euro o dall’Europa, la Lega vuole solo fermare un governo che mette a rischio la democrazia, la sovranità e i risparmi degli italiani”.

Sarcastico Matteo Renzi: “Tutte le volte che ho dubbi su questo governo e sulla mia decisione di agosto — scrive su Twitter il leader di Italia viva — arriva Borghi e mi ricorda che cosa rischiavamo: far uscire l’Italia dall’euro. Irresponsabile”. E dal fronte dem arriva la stoccata di Maurizio Martina: “Detto e ridetto. Il vero obiettivo di Salvini, Meloni e soci è l’uscita dell’Italia dall’euro. Almeno Borghi ogni tanto dice la verità”.

Alberto Bagnai, presidente leghista della commissione Bilancio del Senato, si spende per il compagno di partito: “L’Italexit è una posizione patetica del Pd per nascondere con un procurato allarme la visibile incapacità di gestire il rapporto con l’Europa”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Italia fuori dall’Euro: scontro Borghi-Gualtieri