Istruzioni, modelli e consigli per chiudere un conto Fineco

Chiudere un conto Fineco è una pratica molto semplice da mettere in atto

Fineco è la banca che ultimamente sta riscuotendo enormi consensi da parte dei risparmiatori. La riduzione dei costi di gestione è uno dei tanti motivi di tanto successo. Chiudere un conto Fineco è davvero molto semplice ed è possibile farlo in pochissimo tempo. Innanzitutto, è necessario sapere che l’estinzione del conto è totalmente gratuito, senza spese e senza alcuna penale. Se dovessero esserci delle eccezioni, la banca è tenuta ad indicarle nel contratto al momento dell’apertura.

La chiusura del conto Fineco può avvenire in qualsiasi momento lo si ritenga necessario. Inoltre, è utile sapere che anche fino a 90 giorni successivi all’estinzione, è possibile richiedere una copia relativa alle singole operazioni svolte nell’arco dei precedenti 10 anni. La documentazione richiesta sarà inviata dalla filiale secondo i metodi concordati con la banca in fase di attivazione.

La chiusura del conto avviene con raccomandata scritta, che rappresenta il sistema più semplice ma anche l’unico indicato dal regolamento bancario. Essa costituisce una prova tangibile della richiesta avanzata dal cliente e, al contempo, un obbligo per la banca di fornire una risposta. In caso di conti cointestati con firme disgiunte, è sufficiente la richiesta anche solo da parte di uno dei firmatari.

Nella lettera raccomandata è necessario fornire alcuni dati. Innanzitutto, nome, cognome, luogo e data di nascita, ma anche residenza e domicilio. In più, si chiede di fornire indicazioni circa il proprio conto, inserendo iban e numero di conto. E qualora siano presenti ancora risparmi, si richiede l’iban del conto su cui essi andranno trasferiti.

L’estinzione di ogni rapporto con la banca potrà avvenire solo nel momento in cui il cliente avrà corrisposto alla banca quanto dovuto. Inoltre, perché si possa procedere all’estinzione il cliente è tenuto a consegnare alla banca i moduli di assegni non compilati, le carte di debito, le carte di credito, le carte Visacard e ogni documentazione relativa ad ulteriori servizi accessori.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Richiesta fido bancario: come fare
Come si contestano le spese della carta di credito

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Istruzioni, modelli e consigli per chiudere un conto Fineco