Inps: Reddito di emergenza può arrivare fino a 840 euro al mese

La misura per le famiglie che non hanno usufruito di altre indennità Covid e che non hanno componenti con un reddito da lavoro o da pensione

Il Reddito di emergenza potrà arrivare fino a 840 euro al mese per due mesi nel caso in cui il nucleo sia composto da due adulti, due minorenni e un componente sia in una situazione di disabilità. Altrimenti il limite massimo con una famiglia di almeno quattro persone sarà di 800 euro.

È quanto stanziato per il Reddito di emergenza, previsto dal decreto Rilancio, per le famiglie che non hanno usufruito di altre indennità Covid e che non hanno componenti con un reddito da lavoro o da pensione.

Lo si legge nella circolare dell’Inps che chiarisce i requisiti della misura. Si potrà chiedere se il reddito familiare ad aprile non supererà il limite previsto per il sussidio, quindi 800 euro per una famiglia di quattro persone senza disabili. Il beneficio economico è di 400 euro se la famiglia ha un unico componente.

Il Reddito di emergenza, ricorda ancora l’Inps, è stato istituto come misura straordinaria di sostegno al reddito per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di determinati requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali.

La domanda va presentata entro il 30 giugno. Se è stata fatta entro il 31 maggio i mesi pagati saranno quelli di maggio e giugno, se invece è fatta nel mese di giugno saranno pagati i mesi di giugno e luglio.

 

Quali sono i requisiti per fare domanda

Per poter richiedere il Reddito d’emergenza sono necessari alcuni requisiti:

  • residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente che richiede il sussidio;
  • un valore del reddito familiare, nel mese di aprile 2020, inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare (con riferimento all’anno 2019) inferiore a 10mila euro. La soglia è accresciuta di 5mila euro: per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20mila euro);
  • in presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza;
  • un valore Isee, attestato dalla Dichiarazione Sostitutiva Unica valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15mila euro;
  • non percepire il Reddito di cittadinanza,

Il Reddito di emergenza è, inoltre, incompatibile anche con altre misure introdotte dal Decreto Rilancio.

Come fare domanda per il REM

La domanda deve essere presentata da uno dei componenti del nucleo familiare all’Inps entro il 30 giugno 2020. Si può inoltrare in un due modi:

  • online sul sito Inps, autenticandosi con PIN, SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • tramite i servizi offerti dai Patronati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inps: Reddito di emergenza può arrivare fino a 840 euro al mese