Incentivi immobili: solo per le nuove case e prime abitazioni

Il bonus varia dai 5.000 a 7.000 euro a seconda dell'efficienza energetica della costruzione

In attesa della pubblicazione del decreto incentivi, si fanno via via più precisi i contorni degli interventi contenuti.
Per quanto riguarda il bonus per l’acquisto di una casa – il fondo stanziato dovrebbe essere di circa 60 milioni di euro – l’importo massimo erogabile varierà dai 5mila ai 7mila euro a seconda della categoria di fabbisogno energeticoprima abitazione dell’abitazione. Inoltre è precisato che l’immobile deve essere di nuova costruzione e deve essere destinato a della famiglia di chi acquista nel solo caso del bonus con tetto di cinquemila euro.

Il rispetto delle perfomance energetiche stabilite deve essere certificato da un soggetto accreditato. Il decreto precisa anche che questa agevolazione è l’unica dell’intero pacchetto incentivi che può essere cumulata ad altre agevolazioni sul medesimo bene.

Riepilogando il contributo di 83 euro a metro quadrato e tetto massimo di cinquemila euro sarà destinato alle abitazioni di classe energetica B che taglino, cioè, almeno del 30% i valori previsti dall’allegato C, n. 1, della tabella 1.3 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192. Il contributo di 116 euro per metro quadrato e tetto massimo di settemila euro sarà riservato all’acquisto di abitazioni di classe energetica A, che taglia di almeno il 50% gli stessi valori relativi al fabbisogno energetico.

Incentivi immobili: solo per le nuove case e prime abitazioni
Incentivi immobili: solo per le nuove case e prime abitazioni